Napoli, esteso il cantiere del corso San Giovanni: lavori fino a metà ottobre

Venerdì 23 Luglio 2021 di Alessandro Bottone
Napoli, esteso il cantiere del corso San Giovanni: lavori fino a metà ottobre

Si allungano i tempi per i cantieri lungo corso San Giovanni e in strada Vigliena, nella zona orientale di Napoli, relativi ai lavori di rifunzionalizzazione del sistema fognario di San Giovanni a Teduccio. Il Comune di Napoli, infatti, ha prorogato i due dispositivi di traffico «a causa di problematiche tecniche sorte nel corso dei lavori» che non hanno permesso di completare l’intervento entro la data inizialmente prevista.

In particolare, sono due le ordinanze prorogate. La prima riguarda corso San Giovanni nel tratto compreso tra via Vigliena e l’inizio di via Ponte dei Francesi. Si sospendono le aree riservate alla fermata dei mezzi dell’ANM sul lato destro della carreggiata in direzione Portici. La carreggiata libera dal cantiere è suddivisa in due corsie, ognuna di tre metri e mezzo. Trenta chilometri orari è il limite massimo di velocità.

Disposti anche il divieto di sorpasso e il divieto di sosta permanente con rimozione coatta dei veicoli. La seconda ordinanza riguarda, invece, strada Vigliena. L'atto impone l'obbligo di svolta a destra per i veicoli che, provenienti da questa strada, si immettono sul corso San Giovanni con possibilità di inversione di marcia impegnando la rotatoria in largo Tartarone. Inoltre, per i veicoli che provengono dal centro città, in corrispondenza dell'incrocio con strada Vigliena, resta l'obbligo di proseguire dritto con possibilità di inversione di marcia alla medesima rotatoria. Entrambe le ordinanze restano valide fino al prossimo 15 ottobre 2021 salvo ulteriori modifiche.

I cantieri riguardano i lavori di riqualificazione urbanistica e ambientale dell'asse costiero di San Giovanni a Teduccio e sono compresi nel Grande progetto di riqualificazione urbana dell’area di Napoli Est. Oltre 19 milioni di euro dei fondi europei e regionali che permetteranno di rimettere in sesto il sistema fognario esistente «caratterizzato da una diffusa situazione di degrado» e, soprattutto, riqualificare, dal punto di vista igienico-sanitario, il litorale orientale per assicurare qualità alle acque sversate in mare. Inoltre, i lavori sono indispensabili per porre rimedio ai continui allagamenti cui è soggetta la zona e a smaltire la maggiore portata di acque nere nell’apposito impianto di depurazione.

Dunque, residenti e passanti dovranno tollerare i disagi dei cantieri almeno fino a metà ottobre quando scadono le due ordinanze emesse proprio in queste ore dall’amministrazione comunale di Napoli. Corso San Giovanni, sul quale insistono tantissimi esercizi commerciali, è una strada strategica impegnata quotidianamente da migliaia di veicoli, anche pesanti, e che collega il centro di Napoli ai paesi del vesuviano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA