Napoli Est, alberi abbattuti a Ponticelli:
sprint dei lavori nel parco De Simone

Napoli Est, alberi abbattuti a Ponticelli: sprint dei lavori nel parco De Simone
di Alessandro Bottone
Lunedì 12 Settembre 2022, 19:59
3 Minuti di Lettura

Si lavora intensamente nel parco comunale 'Sergio De Simone' di Ponticelli, quartiere nella periferia orientale di Napoli. Dopo aver rimosso le erbacce cresciute in queste settimane di particolare caldo gli operai si sono concentrati su alcuni alberi che sono stati abbattuti. Si segue il progetto finanziato con le risorse della Regione Campania con l'obiettivo di riconsegnare il polmone verde ai cittadini in condizioni di decoro e sicurezza.

Gli interventi, avviati a gennaio, hanno riguardato sostanzialmente il verde orizzontale come le numerose aiuole che da anni non conoscevano alcun tipo di manutenzione ordinaria né straordinaria. Oltre alle erbacce è stato necessario rimuovere sporcizia e rifiuti accumulati anche lungo sentieri e vialetti. Non meno faticoso il lavoro che, proprio in questi ultimi giorni, riguarda gli alberi. Alcuni esemplari presenti nell'area del boschetto sono stati demoliti: il progetto, difatti, prevede la messa in sicurezza delle alberate con l'eventuale abbattimento di alberi secchi, malati o instabili e la rimozione delle ceppaie. A questo si aggiungerà il rifacimento del tappeto erboso e la posa di nuove essenze arboree ed arborescenti nel parco che si estende per oltre ventimila metri quadrati nel centro storico di Ponticelli incastrato tra due scuole, la biblioteca e numerose abitazioni.

Lo sforzo ulteriore dovrà essere concentrato negli ultimi tre mesi e mezzo in cui dovranno essere messe in campo le altre azioni previste per riqualificare il parco pubblico nel cuore di Ponticelli normalmente affidato alla gestione della Municipalità di Napoli Est (Barra, Ponticelli, San Giovanni a Teduccio). Dalla manutenzione della recinzione - divelta in numerosi punti - alla tinteggiatura delle opere in ferro e cemento, dalla riparazione delle caditoie al ripristino di pavimentazione e muretti. Prevista la fornitura e la posa di cestini, panchine e attrezzatura ludiche, ovvero di giostre per bambini, di cui restano soltanto pochi pezzi di legno dopo le continue "aggressioni".

Particolarmente importante è il capitolo sicurezza. Il parco comunale è continuamente preso di mira da vandali e delinquenti che hanno danneggiato la pesante recinzione in metallo così come panchine e impianti di irrigazione e illuminazione che risultano fuori uso da anni. Il progetto permetterà di ripristinare quello di irrigazione e si procederà al rifacimento della rete di pubblica illuminazione. Inoltre, sarà installato un sistema di videosorveglianza cui si associa la vigilanza attraverso gli operatori almeno per tutto il 2022.

 

Il nodo resta la manutenzione del parco da assicurare alla conclusione del progetto. La Municipalità di Napoli Est, infatti, non ha risorse umane ed economiche a sufficienza per curare il verde urbano dell'esteso territorio su cui si estendono diversi parchi, migliaia di metri quadrati di aiuole, giardini e cortili di scuole e altri luoghi pubblici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA