Napoli Est, cavalcavia a pezzi: scompare il “mostro” di Barra

Sabato 18 Dicembre 2021 di Alessandro Bottone
Napoli Est, cavalcavia a pezzi: scompare il “mostro” di Barra

Non c’è più il “ponte” in via delle Repubbliche Marinare. Il viadotto del quartiere Barra, nella zona orientale di Napoli, è quasi scomparso. Finora gli operai hanno distrutto tutta la struttura in cemento armato e, in parte, anche lo “scheletro” metallico. Una scena che i residenti aspettavano da tempo, con anni di attesa tra burocrazia e rallentamenti sul progetto.

Dai piani alti dei palazzi a ridosso del cavalcavia emerge tutto il complesso lavoro portato avanti dall’impresa che, entro la metà di marzo, dovrà rimuovere ogni pezzo del “mostro” e liberare definitivamente questo tratto di via delle Repubbliche Marinare dell’ingombrante infrastruttura per, oltre a rappresentare un simbolo di degrado e abbandono, si è dimostrata essere particolarmente inutile e anche pericolosa nel corso degli ultimi anni.

Bisognerà aspettare la primavera per vedere il nuovo volto della zona che dovrebbe riacquistare pregio grazie all’intervento di riqualificazione. Dopo l’ultimazione dell’abbattimento del viadotto, infatti, si passa a realizzare parcheggi, aiuole, un’area giochi e si migliora l’illuminazione. In tanti già immaginano la configurazione della nuova strada, senz’altro diversa dallo spettacolo indecente registrato finora. Tra rifiuti, prostituzione, luogo per tossicodipendenti l’area sotto il “ponte” era sempre particolarmente degradata. Uno dei tanti “non luoghi” della zona orientale della città cui restituire dignità.

Pezzo dopo pezzo il viadotto perde consistenza sotto gli occhi di residenti e passanti. Nell’arco dei prossimi cinque mesi le macerie e gli enormi pezzi di metallo lasceranno il posto a una strada più illuminata e più sicura per chi è alla guida così come per i pedoni. E, sicuramente, un posto migliore per chi vive nelle case a ridosso che, nonostante alcuni disagi tra rumori e tremolii, aspettano con ansia la conclusione dei lavori. Il cantiere, in effetti, crea qualche disagio per il traffico che paralizza alcune strade limitrofe, specie in queste settimane di festività natalizie, e per il poco spazio a disposizione dei residenti.

Per tanti il prossimo conto alla rovescia da fare non è soltanto quello per salutare il nuovo anno ma soprattutto quello per vedere via delle Repubbliche Marinare senza il cavalcavia come deciso dall’amministrazione comunale diversi anni fa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA