Napoli Est, rogo alle aiuole di Ponticelli: danni alle piante e rifiuti incendiati

Napoli Est, rogo alle aiuole di Ponticelli: danni alle piante e rifiuti incendiati
di Alessandro Bottone
Domenica 10 Luglio 2022, 19:49
3 Minuti di Lettura

Dalle erbacce alla cenere sono bastati pochi minuti. Diversi incendi hanno riguardato, nel giro degli ultimi giorni, le aiuole in via Luca Pacioli a Ponticelli, quartiere nella zona orientale di Napoli coinvolgendo il verde non curato e diverse piante che risultano danneggiate.

Video

Siamo nello spazio pubblico a ridosso del parco comunale 'fratelli De Filippo' - "la villetta" di Ponticelli - e, in particolare, nei pressi dei locali affidati al presidio Emergency. Le diverse aiuole sono state prese di mira nel corso delle ultime ore da ignoti che hanno appiccato il fuoco: le fiamme hanno riguardato non soltanto le erbacce, cresciute rigogliose, ma anche diversi esemplari di Palma nana e di Yucca i cui tronchi e rami appaiono bruciati e il cui fogliame risulta annerito e secco.

A denunciare la circostanza di degrado e abbandono è Fabrizio Quintaluce, residente e attivista di Ponticelli, il quale evidenzia la necessità di intervenire in molti spazi verde del quartiere di Napoli Est affinché si possa ripristinare pulizia e decoro. Per quanto riguarda, in particolare, le aiuole di via Luca Pacioli interessate dai roghi, il cittadino evidenzia che il fuoco ha riguardato non soltanto il verde ma anche la sporcizia e i piccoli rifiuti intrappolati nelle erbacce come diversi materiali in plastica. Un danno per l'ambiente e per coloro che frequentano gli spazi: difatti, molte persone passeggiano e praticano attività sportiva lungo la pista che circonda il parco pubblico e tante sono solite fermarsi proprio in questo punto per utilizzare i gradoni e le inferriate per i propri allenamenti.

Non si conoscono le cause del rogo che ha interessato i diversi spazi verdi lungo una strada ad alto scorrimento di veicoli. Potrebbe essersi trattato del gesto di vandali oppure di un tentativo, inutile e dannoso, di liberarsi del verde infestante non curato da tempo. Un colpo al decoro e alla “salute” del verde urbano che necessita di particolare attenzione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA