Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Napoli, operai nel parco di villa Letizia: sprint per riaprire il parco di Barra

Sabato 26 Febbraio 2022 di Alessandro Bottone
Napoli, operai nel parco di villa Letizia: sprint per riaprire il parco di Barra

Operai e mezzi a lavoro nel parco di villa Letizia a Barra, quartiere a est di Napoli. Nelle ultime ora è stato allestito il cantiere per i lavori di riqualificazione nel bene comunale chiuso da anni e negato per il forte degrado e i pericoli. I lavori di otto mesi - finanziati con le risorse del ‘Piano Strategico’ della Città Metropolitana di Napoli  - permetteranno di riaprire l’enorme area verde davanti la storica villa vesuviana di Napoli Est.

Si lavora già ai chioschi posti al centro del “polmone verde”, così come testimoniato dalle fotografie realizzate da Pasquale Farinelli, ex assessore della VI municipalità del Comune di Napoli, ovvero l’ente al quale è formalmente affidata la gestione di diversi parchi pubblici periferici. Farinelli ha ringraziato i tecnici e l'ex presidente della municipalità per il lavoro svolto affinché si arrivasse al cantiere. Con i 278mila euro dell'ex Provincia si interverrà in tutta la struttura in via Giambattista Vela: dal verde ai manufatti abbandonati, dalle giostre agli spazi per l’aggregazione dei giovani, e non solo.

È necessario un lavoro intenso per rimuovere i rovi e per rimettere in sesto il parco più volte danneggiato dai vandali e dai delinquenti, sottratto alla collettività da oltre dieci anni. In effetti, non sono bastati i numerosi tentativi messi in campo nel corso dell’ultimo lustro per portare il bene in condizioni di normalità: negli anni si sono succeduti l’intervento di squadre di “volontari” fino a quello degli operai dell’azienda regionale SMA Campania. L’impianto di illuminazione, invece, è stato ripristinato grazie alla spesa sostenuta dal Comune di Napoli nei mesi scorsi.

Video

I lavori appena avviati sono quelli relativi al progetto approvato, in via esecutiva, a settembre 2021. Si interviene su aiuole e alberi che necessitano di importanti cure. Si recuperano i due chioschi: uno ospiterà i locali dei guardiani e i bagni per il pubblico. L’altro sarà destinato a buvette da affidare a soggetti esterni. Anfiteatro, pista di pattinaggio e gazebo: bisognerà mettere gli spazi in sicurezza e portarli in condizioni di pieno decoro e igiene. Si aprirà al pubblico anche il parcheggio di duemila metri quadrati. I fondi pubblici sono fondamentali anche per ripristinare l’arredo del parco di Barra: panchine, fontane e giostre per bambini. Spazio anche alla creatività con il mosaico che raffigura una sirena, simbolo del quartiere di Napoli Est: sarà posato al centro del parco, proprio tra i due chioschi.

Dunque, entro la fine dell’anno i residenti potranno riprendere possesso dell’area verde. Nei giorni scorsi si è intervenuti anche nel parco di villa Salvetti nel medesimo quartiere. Uno sforzo ulteriore, invece, è necessario per far tornare il decoro in altri spazi pubblici.

Ultimo aggiornamento: 20:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA