Napoli Est, il parco «sconosciuto»
di Barra negato ai cittadini

Napoli Est, il parco «sconosciuto» di Barra negato ai cittadini
di Alessandro Bottone
Martedì 6 Settembre 2022, 21:39
3 Minuti di Lettura

Mille metri quadrati di verde pubblico negati ai residenti di Barra, quartiere nella zona orientale di Napoli. Il parco municipale di via Luigi Volpicella è sconosciuto ai più in quanto accessibile soltanto a poche persone in un'area di Napoli Est ad altissima densità abitativa e in un cui scarseggiano spazi dedicati ai più giovani.

La struttura comunale di Barra - che rientra tra i beni patrimoniali indisponibili di Palazzo San Giacomo - conosce, da diversi anni, una gestione informale da parte di alcuni cittadini che si fanno carico anche della pulizia. Non risultano affidi o altri tipi di adozione del bene a favore di privati o altre realtà stando ai dati pubblici disponibili. Aperto soltanto per poche ore al giorno, il parco non vede interventi di manutenzione o sorveglianza da parte dell'amministrazione comunale e, in particolare, dalla Municipalità di Napoli Est cui dovrebbe spettare la gestione ordinaria. Il polmone verde - che ha due accessi - è stato realizzato nel periodo post terremoto del 1980 così da recuperare terreni incolti e creare spazi da destinare ai cittadini, specie ai più giovani. Dall'esterno risultano visibili una fontana, i gazebo e diversi alberi ad alto fusto che creano una grande zona d'ombra. Altresì si notano materiale vario, come suppellettili e utensili. Un’aiuola appare trasformata in un piccolo orto.

Il parco di via Volpicella non compare tra le aree verdi cittadine sul sito web istituzionale ma è inserito nell'inventario immobiliare del Comune di Napoli sin dal 1988. A pochi metri da questo esiste un altro spazio comunale affidato alla Municipalità: si tratta di un'area attrezzata con campo da calcio, campo da bocce e spazi verdi e pavimentati. Aperto al pubblico e fruibile regolarmente, quest'ultima è stata interessata, di recente, da interventi di riqualificazione che hanno permesso di ripristinare decoro e sicurezza a favore dei numerosi utenti, sia giovanissimi che anziani.

Destino diverso per il parco "sconosciuto" di via Volpicella che non è l'unica struttura pubblica abbandonata nella zona orientale di Napoli. Nel medesimo quartiere c'è un altro parco comunale chiuso da anni e in condizioni di pesante abbandono: è in viale della Villa Romana, posto alle spalle della cittadella giudiziaria e di alcuni locali destinati a magazzini. Stesso destino per il parco di via Molino dei Cordari nel quartiere Ponticelli dove le erbacce ricoprono l’intero campo polivalente e il gazebo in ferro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA