C'era una volta Napoli Est, il sottopasso del degrado tra Poggioreale e Ponticelli

Venerdì 19 Luglio 2019 di Oscar De Simone

I sottopassi a Napoli Est hanno tutti un minimo comune denominatore: il degrado. Quello in via Cupa Sanseverino, a due passi da via Stadera, è l’esempio più chiaro. Si trova al centro di uno dei quartieri più popolosi della città e la collega con l’area nord di Ponticelli. Un tunnel sotterraneo diventato punto di sversamento dove i rifiuti hanno invaso marciapiedi e carreggiata.

«La situazione è insostenibile – dichiara l’attivista Domenico Arfè – anche perché a poca distanza da qui c’è un hotel. Spesso i turisti percorrono questa strada a piedi e per evitare i rifiuti finiscono sulla strada. Poi di notte il luogo viene avvolto dal buio e diventa pericoloso».
 


Proprio per questo i cittadini, insieme ai negozianti e agli albergatori, hanno pensato di rivolgersi al Comune. Diverse denunce sono state fatte negli ultimi mesi, ma nulla è cambiato. Questo però non ha scoraggiato i residenti che ora andranno fino in fondo.

«Chiederemo l’installazione delle telecamere – conclude Arfè – perché non c’è altra soluzione. Dobbiamo individuare e denunciare chiunque viene in zona a sversare rifiuti. Oltretutto sarà necessario potenziare l’illuminazione in strada per renderla sicura. Il quartiere è nostro e dobbiamo fare il possibile per renderlo vivibile».

Ultimo aggiornamento: 17:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA