Napoli Est, sport e aree per bambini nel rione Villa: presto il cantiere nella Vittorino da Feltre

Giovedì 4 Novembre 2021 di Alessandro Bottone
Napoli Est, sport e aree per bambini nel rione Villa: presto il cantiere nella Vittorino da Feltre

Pista per il salto in lungo, campetto per pallavolo e basket, giostre per bambini e aree verdi in cui rilassarsi. Al via il bando per i lavori di riqualificazione dello spazio esterno dell'istituto comprensivo Vittorino da Feltre di San Giovanni a Teduccio, quartiere nella zona orientale di Napoli. Con 230mila euro del fondo 'Sport e periferie' sarà possibile riconsegnare l'area agli studenti e ai giovani del rione Villa, spesso alle cronache per gravi fatti criminali.

I quasi quattromila metri quadrati incastrati tra via Sorrento e via Positano potranno cambiare volto lasciando spazio al campo polifunzionale, all'area giochi per bambini e alla pista per il salto in lungo. Più volte "visitata" dai vandali, attualmente l'area non è idonea per le attività sportive scolastiche, difficilmente accessibile anche il verde spontaneo. Gli atti vandalici hanno riguardato non soltanto le strutture sportive esistenti ma anche la recinzione e l'impianto d'illuminazione. Dunque, attualmente è difficile e pericoloso renderlo fruibile agli studenti per i momenti di ricreazione o per le lezioni di educazione fisica.

Il progetto prevede la riqualificazione dell'area partendo proprio dal verde: si poteranno le piante e ripuliranno tutte le aiuole. La pavimentazione dei vialetti e delle aree sportive sarà completamente rifatta così da assicurare il massimo del confort e della sicurezza. Il campo esistente sarà adeguato alle discipline della pallavolo e del basket. Si ripristinerà anche la pista per il salto in lungo e la fossa di caduta con la sabbia. Sarà installata una nuova recinzione intorno al campo e sarà assicurata la manutenzione per quella esterna che risulta danneggiata in più punti. Nuovi lampioni attorno allo spazio che sarà interessato anche dalla bonifica di materiali abbandonati. Scivolo, giochi a molla, sedute in legno saranno a disposizione dei più piccoli.

Un'area da riconsegnare al quartiere e alla collettività: lo prevede il progetto nel quale si evidenzia la futura possibilità di utilizzare l'ingresso autonomo lungo via Positano. Saranno necessari centoventi giorni (quattro mesi) di faticosi lavori per rimettere in sesto lo spazio a ridosso dell'istituto scolastico di San Giovanni. In queste ore il Comune di Napoli ha approvato gli atti per avviare la gara attraverso la procedura negoziata. Il passo successivo è l'aggiudicazione all'impresa vincitrice e, tra qualche settimana, l'avvio del cantiere. Poi il conto alla rovescia per vedere nuovamente giovani e docenti frequentare il luogo.

Uno spazio dall'enorme valore sociale. Lo sa bene la professoressa Valeria Pirone, dirigente scolastico dell'istituto comprensivo Vittorino da Feltre di San Giovanni a Teduccio, che ha seguito l'iter sin dall'evento di novembre 2019 in cui fu partorita l'idea di riqualificare l'area ludico-sportiva. «Non un campetto per una scuola ma uno spazio per l'intero quartiere», evidenzia la preside la quale si augura che, al termine dei lavori, passa proseguire anche la fase successiva, ovvero quella dell'affido degli spazi a una o più realtà che possano prendersene cura. Un'area per gli studenti dell'istituto ma anche per i giovanissimi del quartiere negli orari e nei giorni in cui l'istituto è chiuso. Continuità dell'azione e necessità di presidiare la struttura sono due priorità assolute sulla quale insiste la Pirone che quotidianamente lotta per assicurare decoro e sicurezza negli edifici dell'istituto di Napoli Est.

© RIPRODUZIONE RISERVATA