Napoli Est, stadio negato ai tifosi:
sopralluogo dell'assessore allo sport

Mercoledì 12 Gennaio 2022 di Alessandro Bottone
Napoli Est, stadio negato ai tifosi: sopralluogo dell'assessore allo sport

Le tribune dello stadio Giorgio Ascarelli di Ponticelli sono vuote da tempo. Non è il virus a fermare l’accesso del pubblico ma una questione burocratica ancora da risolvere che riguarda gli interventi realizzati nell'impianto comunale di via Argine, nella zona orientale di Napoli. Ad oggi manca il vaglio della competente commissione: un passaggio essenziale affinché la struttura possa essere utilizzata pienamente.

Un vero e proprio limite per lo stadio di Ponticelli che, stando a quanto spiegano i tecnici, senza il lasciapassare dell'apposita commissione può ospitare un numero massimo di cento persone, inclusi giocatori e staff. A tali condizioni è impossibile aprire il bene comunale ai tifosi, il cuore pulsante dell'entusiasmo per le squadre che competono. In ogni caso l'impianto sportivo è ordinariamente attivo con sessioni di allenamento e giornate di partite di cinque diverse società che coinvolgono sia giovanissimi che adulti del quartiere di Napoli Est, e non solo.

 

Per capire lo stato dell'arte questa mattina si è svolto un sopralluogo richiesto dal consigliere comunale del Movimento 5 Stelle Gennaro Demetrio Paipais il quale auspica che la problematica possa essere risolta in tempi brevi così da creare le condizioni utili al ritorno della storica squadra di calcio ‘Campania Ponticelli’. All'incontro di questa mattina erano presenti l'assessore allo sport del Comune di Napoli, Emanuela Ferrante, e un tecnico del servizio comunale 'Gestione grandi impianti sportivi'. Quest'ultimo ha illustrato gli interventi realizzati grazie ai fondi delle Universiadi: dal campo in erba sintetica alla nuova illuminazione, dalla seconda tribuna agli spogliatoi riqualificati. Tutti gli spazi, dunque, sono stati rivitalizzati. Restano negati, però, i locali al primo piano dell’edificio a ridosso del campo: si tratta di spazi destinati a giornalisti e altri ospiti. Altresì occorre maggiore attenzione per l'area pubblica esterna all’impianto: rifiuti sulle scale ed erbacce a ridosso del piccolo parcheggio.

Video

L'assessore comunale Ferrante ha assicurato che la questione della piena fruibilità dell'impianto di Ponticelli sarà risolta in poco tempo con il lavoro della commissione comunale di vigilanza che dovrà svolgere un sopralluogo ed effettuare verifiche su quanto realizzato con i lavori degli anni scorsi. Intanto l'esponente della giunta Manfredi sta portando avanti una ricognizione gli impianti sportivi di competenza di Palazzo san Giacomo: proprio pochi giorni fa ha visitato la piscina comunale di Ponticelli - chiusa da quasi due anni - insieme alla piscina e allo stadio dell’adiacente quartiere Barra. Sopralluoghi utili a capire le condizioni delle varie strutture, le problematiche e per conoscere le realtà che le utilizzano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA