Napoli, chiusa la funicolare di Mergellina: «Funziona ma resta ferma»

Martedì 2 Novembre 2021 di Melina Chiapparino
Napoli, chiusa la funicolare di Mergellina: «Funziona ma resta ferma»

«Posillipo, quartiere di serie b». A lanciare la provocazione sono i cittadini della zona collinare più panoramica di Napoli dove la bellezza del paesaggio non basta a compensare la grave carenza di servizi legati al trasporto pubblico. «Da un anno e mezzo, è chiusa la funicolare di Mergellina e sono state drasticamente ridotte le linee degli autobus, compromettendo in maniera significativa la mobilità di abitanti e lavoratori» tuona Francesca Postiglione che, come tutti i residenti della zona, ha pagato in prima persona le conseguenze «dell'isolamento in cui è stata lasciata un'area cittadina servita sempre meno dai mezzi pubblici». Sono tante le lamentele dei cittadini che, dopo il lockdown, hanno invocato l'apertura della funicolare che collega via Manzoni con Mergellina ma nonostante le petizioni, le proteste e le innumerevoli raccolte firme, fin'ora nulla è cambiato.

La linea che, snodandosi tra panorami mozzafiato, percorre la tratta con le stazioni di Mergellina, Sant'Antonio, San Gioacchino, Parco Angelina e via Manzoni, è stata chiusa ufficialmente per problemi legati all'emergenza Covid ma oggi, il motivo che ostacola la sua riattivazione, riguarda la carenza di personale in forza all'Anm. «Ci aspettavamo che con la riapertura dei luoghi e dei trasporti pubblici, potessero riaprire anche la funicolare che aspettiamo da oltre un anno» spiega delusa Giulia Morra, 26enne residente su via Manzoni, costretta a dover usare l'automobile anche per i piccoli spostamenti. «Al posto della funicolare, hanno attivato una navetta, la 621, che arriva a Mergellina e non funziona la domenica o durante i festivi» aggiunge Francesca Postiglione che prima usava quotidianamente la funicolare per recarsi a lavoro, alla Clinica Mediterranea dove fa la biologa. Commercianti e abitanti, sono tutti d'accordo nel chiedere «l'immediata riapertura della funicolare di Mergellina» e nel puntare il dito «sulla mancanza di autobus che dovrebbero essere implementati in una zona dove non c'è la metropolitana e che viene trattata, sempre più, da periferia». 

«Quasi ogni giorno, mi vengono a chiedere se e quando aprirà la funicolare ma vorrei saperlo anche io» spiega Pasquale Gargiulo, titolare di un bar che si trova proprio all'ingresso dell'area dove si accede alla funicolare. «Fino a questa estate, è capitato che ogni tanto veniva una squadra a effettuare le pulizie ma oramai è tutto abbandonato, nonostante le lamentele di noi commercianti e degli abitanti» insiste Pasquale che sottolinea il «ruolo sociale della funicolare che serve un'ampia platea di lavoratori e collaboratori domestici». «Siamo costretti a fare file e assembramenti per riuscire a prendere le poche navette a disposizione e con il Covid non possiamo prendere taxi di gruppo per recarci a Posillipo» aggiunge Rostan Conde, uno dei tanti filippini che lavora da anni in zona. «Prima della chiusura, avvenuta un anno e mezzo fa, si sono susseguite diverse chiusure estive per far funzionare le altre funicolari dove si concentravano gli operatori, sacrificando quella di via Manzoni» chiarisce Adolfo Vallini dell'esecutivo provinciale Usb lavoro privato. «L'Unione Sindacale di Base ha segnalato più volte che il servizio sostitutivo con le navette è insufficiente rispetto alla richiesta di mobilità del quartiere» aggiunge Vallini che ha proposto una soluzione per tamponare l'emergenza.

Video

«Avevamo chiesto la riapertura della funicolare di Mergellina attraverso la riorganizzazione del personale con la migrazione dalla gomma al ferro per evitare di discriminare i cittadini tra serie a e b, perché la deprivazione dei servizi crea isolamento» spiega Vallini rivolgendo il suo appello al nuovo sindaco Gaetano Manfredi che, di certo, dovrà sbrogliare molti nodi della mobilità partenopea. «La riapertura sarà una delle prime battaglie in cui mi cimenterò perché è evidente l'esigenza di restituire i servizi ai cittadini di Posillipo» afferma Nino Simeone, consigliere comunale ed ex presidente della commissione Trasporti del Comune di Napoli, oggi consigliere alla mobilità del governatore Vincenzo De Luca. Per il momento, dopo che l'amministrazione comunale ha lanciato una nuova gara per la manutenzione ventennale della funicolare di Chiaia che ha ottenuto una proroga di un anno per il suo funzionamento. Per Mergellina, ad essere ottimisti, si attende la conclusione del concorso per l'assunzione dei manutentori, forse entro febbraio 2022. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA