Napoli, luminaria caduta in via Cilea:
«Colpa del camion dei rifiuti»

Giovedì 30 Dicembre 2021 di Emiliano Caliendo
Napoli, luminaria caduta in via Cilea: «Colpa del camion dei rifiuti»

Dei 140 chilometri di luminarie natalizie installate dalla Camera di Commercio, le luci del Vomero sono ancora al centro dell’attenzione dell’opinione pubblica cittadina. Dopo lo smontaggio delle luci in via Alessandro Scarlatti e in via Luca Giordano a causa degli interventi urgenti di potatura degli alberi, un’altra strada del quartiere collinare, via Francesco Cilea, torna ad essere argomento di polemica.

La sera del 28 dicembre è infatti crollata sull’asfalto una luminaria nel bel mezzo della carreggiata in quel momento semideserta. Nulla di grave, se non per il fatto che se il crollo fosse avvenuto in pieno giorno quando il traffico impazza, si sarebbero potuti registrare danni alle persone, con conseguenze anche gravi. Ma com’è potuto accadere? Nel ricostruire l’accaduto la Camera di Commercio fa sapere che la causa dell’incidente sarebbe da attribuirsi ad un camion compattatore dell’azienda partecipata del Comune di Napoli, Asia. «La luminaria è caduta a causa dell’intervento di un camion compattatore dell’azienda dei rifiuti che l’ha strappata dai pali che la sorreggevano. In circa mezz’ora la ditta è intervenuta rimuovendo i cavi e la luminaria, che tra l’altro pesa solo 30 chili ed era sorretta da cavi di acciaio. È impossibile quindi che sia crollata da sola» informa il presidente dell’ente di Piazza Bovio, Ciro Fiola. Colpa quindi del braccio meccanico che alzatosi a 7 metri per lo svuotamento delle campane destinate alla raccolta differenziata, avrebbe tranciato di netto i filari che sorreggevano l’installazione luminosa.

Dal management di Asia in un primo momento comunicano di non aver avuto nessun riscontro dell’incidente da parte del personale operativo impiegato nel distretto B6 del Vomero-Arenella, per poi confermare che effettivamente c’è un problema di distanza tra le campane e le luminarie. Secondo l’azienda quest'ultime non rispetterebbero il giusto distanziamento dai contenitori della spazzatura, tenendo conto dell'attività di svuotamento dei macchinari. Sulla vicenda torna ad esprimersi anche la politica. «Non so se siano state fatte tutte le verifiche del caso. Pur apprezzando la bontà dell’iniziativa, credo che per gli anni a venire debba esserci un lavoro molto più puntuale per evitare situazioni analoghe perché il tema della sicurezza è fondamentale» è il monito del consigliere regionale deluchiano Diego Venanzoni, residente proprio al Vomero. «Resta la responsabilità oggettiva di Camera di Commercio e Comune anche per episodi di questo tipo. Il problema, adesso, sarà verificare se vi sono altre situazioni precarie sul territorio cittadino visto che questo non è stato il primo caso quest’anno di luminaria staccatasi. Ci auguriamo che la presidenza di Municipalità faccia da garante sulla sicurezza dei cittadini» tuonano, invece, in una nota congiunta i consiglieri di municipalità di Forza Italia, Antonio Culiers e Francesco Flores.

Video

 

Ultimo aggiornamento: 09:57 © RIPRODUZIONE RISERVATA