Mostra d'Oltremare, un polo del benessere nella piscina restituita alla città

Mercoledì 24 Luglio 2019
Un grande polo del benessere. La Mostra d'Oltremare si prepara a cambiare volto. Il presidente della Mostra d'Oltremare Alessandro Nardi, al brindisi organizzato in occasione della riapertura della piscina olimpionica, ha lanciato la nuova sfida. L'idea del cda (composto oltre a Nardi, dalla consigliera delegata Valeria De Sieno e dal consigliere di amministrazione Alessandro Limatola) è quella di mettere a sistema tutti gli impianti della Mostra: piscina all'aperto, piscina coperta, palestra, area benessere e campi da tennis. «La Mostra come polo wellness - spiega Nardi - dobbiamo trovare partner adeguati che possano gestire tutto. Non bisogna lasciare impianti inutilizzati».
 
Ieri sera festeggiamenti per la riapertura della piscina. «Un brindisi per l'estate» ha avuto inizio alle 18,30 con il sindaco di Napoli, de Magistris.

Un gran galà con la Fanfara del decimo reggimento dei Carabinieri della Campania. Per gli appassionati di sport è stato possibile assistere alla sfida di pallanuoto della juniores alla presenza della medaglia d'oro di pallanuoto alle ultime Universiadi 2019, Massimo Di Martire. «La riapertura della piscina segna per la Mostra d'Oltremare un momento importante per il suo rilancio - spiegano Nardi, De Sieno e Limatola - l'obiettivo è quello di farla diventare un punto di riferimento per tutta la città: dal primo agosto ci aspettiamo che tutti i napoletani tornino in piscina». Ristrutturata grazie ai fondi delle Universiadi, stanziati dalla Regione Campania, la piscina aprirà i battenti alle 10 del mattino, ultimo ingresso previsto alle 18,30, e la chiusura stabilita alle 19.

L'ingresso nei giorni festivi, il sabato e la domenica, costerà 15 euro (con priorità alla prenotazione online). Dal lunedì al venerdì l'ingresso costerà invece 10 euro. Gli under 14 e gli over 65 anni pagheranno soltanto 6 euro, così come gli iscritti Fin (Federazione italiana nuoto), per i quali saranno riservate massimo due corsie. Sarà possibile anche abbonarsi: 5 ingressi (dal lunedì al venerdì) al costo di 35 euro; l'abbonamento di 10 ingressi (dal lunedì al venerdì) verrà a costare invece 60 euro. L'ingresso pomeridiano feriale (dal lunedì al venerdì) dalle ore 15 costerà 6 euro. Per lettino o sdraio (fino ad esaurimento) basterà pagare 3 euro. I titoli di ingresso sono acquistabili presso la reception. Nel nuovo regolamento è stato chiaro che «chiunque venga trovato sprovvisto di biglietto o altro titolo valido per l'ingresso è soggetto ad una sanzione pecuniaria pari a cinque volte il costo del biglietto stesso». Sarà vietato l'ingresso ai bambini di età inferiore ai 2 anni; mentre l'accesso ai ragazzi di età inferiore ai 14 anni sarà possibile soltanto se accompagnati. © RIPRODUZIONE RISERVATA