Napoli, nuovo rinvio per il cantiere di Repubbliche Marinare: sabato di super-lavoro

Napoli, nuovo rinvio per il cantiere di Repubbliche Marinare: sabato di super-lavoro
di Alessandro Bottone
Giovedì 15 Settembre 2022, 19:58 - Ultimo agg. 19:59
4 Minuti di Lettura

Si allungano i tempi per il cantiere in via delle Repubbliche Marinare a Barra, quartiere nella zona orientale di Napoli. In seguito all'abbattimento del viadotto si lavora, già da alcuni mesi, alla riqualificazione della strada che mette in collegamento il centro cittadino alla periferia est e ai Comuni dell’area vesuviana. Per gli interventi, che sarebbero dovuti essere portati a termine già la scorsa primavera, c'è una nuova scadenza: il 31 ottobre 2022. 

É quanto stabilito dal Servizio 'Viabilità e traffico' del Comune di Napoli che, con una specifica ordinanza, ha esteso la validità di un precedente dispositivo di traffico. In sostanza, nel tratto di via delle Repubbliche Marinare compreso tra via Volpicella e via Lauro - in direzione di marcia verso San Giorgio a Cremano - si mantiene la larghezza della carreggiata a 3,5 metri, si impone il limite massimo di velocità di trenta chilometri orari e si rinnova il divieto di sosta. I veicoli possono proseguire diritto oppure svoltare a destra proseguendo in via Lauro. Resta inibita, invece, la carreggiata normalmente percorsa dai veicoli in direzione opposta, ovvero verso il centro di Napoli. Dunque, si conferma il divieto di transito nel tratto compreso e si estende l'obbligo di svolta a destra per coloro i quali provengono dalla zona orientale o dal Vesuviano che devono proseguire in via Chiaromonte e percorrere le strade secondarie.

Non l'unica novità che riguarda il complesso cantiere di Barra allestito a ottobre 2021. Difatti, gli uffici comunali hanno emesso un altro dispositivo che ha validità soltanto per la giornata di sabato 17 settembre a partire dalle ore 7 e fino a «cessate esigenze», probabilmente fino alle 13. Esso riguarda la carreggiata di Repubbliche Marinare in direzione San Giorgio compresa tra via Volpicella e strada Comunale Ottaviano e impone il divieto di transito ai veicoli (tranne a residenti, mezzi di soccorso e forze dell'ordine). Lo stop riguarda anche via Volpicella (tra via Figurelle e via Repubbliche Marinare) e via Raffaele Testa (tra via Granata e via Volpicella). Altresì l'atto, prodotto dal Servizio 'Viabilità e traffico' e dalla VI Municipalità, stabilisce il senso unico alternato in via Figurelle. 

 

Si tratta di misure indispensabili a far proseguire i lavori che sono stati già pesantemente rallentati dal ritrovamento di materiale in amianto, dalla successiva fase di verifica e dalle complesse operazioni di bonifica. Sabato 17, in particolare, si procederà alla demolizione della soletta a sbalzo dell'impalcato sud del viadotto, così come evidenziato nell’ordinanza: dunque, è necessario mettere in sicurezza l'intera area ed evitare il passaggio dei veicoli che possono ostacolare il lavoro di operai e mezzi di cantiere. L’obiettivo è riconsegnare in tempi brevi la "nuova" strada ai cittadini dopo anni di rinvii per l'apertura del cantiere e dopo mesi di disagi che continuano a interessare residenti e passanti vista la ripartenza dell'anno scolastico e di tante attività lavorative. A evidenziarli è stato, tra gli altri, anche Gennaro (Rino) Amato, consigliere della Municipalità di Napoli Est, che, in una nota al Sindaco Manfredi e all'Assessore comunale Cosenza ha chiesto tempi certi per la fine dei lavori così da ripristinare la viabilità dei veicoli privati e dei mezzi pubblici.

Aree parcheggio, aiuole, giostre, nuova illuminazione dovrebbero caratterizzare la nuova strada che, per anni, è stata "soffocata" dall'ingombrante cavalcavia generando non pochi problemi tra mancata sicurezza e degrado. Intanto si attende da Palazzo San Giacomo la data di consegna dello spazio riqualificato così da tranquillizzare i tanti che temono altri rinvii fino alla fine dell’anno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA