Napoli, la prima panchina bianca:
«Stop alla violenza stradale»

Venerdì 5 Marzo 2021 di Emma Onorato
Inaugurazione della prima panchina bianca d'Italia

Oggi, venerdì 5 marzo, presso la Mostra d'Oltremare, è stata inaugurata la prima panchina bianca: un gesto simbolico che pone l'obiettivo di sensibilizzare la comunità sulla tematica della sicurezza stradale. Un'iniziativa che coinvolge il progetto Nuovi lavori nuove tutele, promosso da Associazione Napoli Pedala, Inail Campania, Nidil Cgil Napoli, il patrocinio del Comune di Napoli ed anche la Mostra d'Oltremare e la Fondazione Scarponi.  

LEGGI ANCHE Incidente sulla corsia che porta nell'area di servizio: due morti sull'autostrada A14

Questo pomeriggio tra i presenti: Remo Minopoli, presidente della Mostra d'Oltremare, Luca Simeone, presidente dell'Associazione Napoli Pedala, Adele Pomponio, direttrice regionale Inail Campania e Giovanni Pagano, assessore alle politiche del lavoro del Comune di Napoli. Adele Pomponio esprime l'importanza dell'iniziativa e commenta: «Un momento incisivo, frutto di un progetto che nasce per la tutela delle categorie dei nuovi lavoratori, ovvero i riders: da un anno assicurati dall'Inail contro infortuni e malattie professionali. Quindi il progetto richiama l'attenzione alla legalità in tutte le sue forme, sia per quanto riguarda i diritti che il rispetto delle norme: i riders devono essere i primi ad essere educati alla cultura e al rispetto del codice stradale».  

Video

«La strada è di tutti» è lo slogan della campagna di comunicazione lanciato dalla Fondazione Michele Scarponi, in memoria della scomparsa di Michele, un ciclista professionista che ha perso la vita in un incidente stradale. La frase scelta è rivolta alla comunità ed è un invito a riflettere sulla tematica che investe le vittime coinvolte in incidenti legati alla strada. Luca Simeone ricorda che non a caso, per l'inaugurazione, è stata scelta la data del 5 marzo che coincide con la giornata cittadina per la sicurezza nei luoghi di lavoro. «La strada, purtroppo, è un luogo di violenza - commenta Simeone - che colpisce e danneggia soprattutto i più deboli e indifesi. Oggi, con la prima panchina bianca realizzata in Italia, vogliamo ricordare la necessità di rompere questa catena di violenza». Simeone annuncia in anteprima che la prossima panchina sarà inaugurata a Sassano, in memoria di un grave incidente stradale. L'assessore alle politiche del lavoro, Giovanni Pagano, ricorda l'importanza e l'impegno del Comune di Napoli ad estendere i diritti dei riders. Il presidente della Mostra d'Oltremare esprime il suo orgoglio nell'ospitare la prima panchina bianca d'Italia: «Un parco aperto alla città, dedicato allo svago, ma che al contempo desidera regalare appuntamenti di riflessione» conclude. Il compito della panchina bianca, posizionata nell'area verde della Mostra d'Oltremare, vuole richiamare l'attenzione dei suoi visitatori e farli ragionare.

Una panchina, un simbolo, per ricordare, all'intera comunità, le vittime che ogni giorno pagano con la propria vita la condotta indisciplinata di chi evade il codice stradale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA