Napoli, partono i saldi ma nessuno compra: «Settore abbigliamento in ginocchio»

Mercoledì 27 Gennaio 2021 di Emma Onorato
Periodo di saldi a Napoli

La Campania ha dato il via ai saldi l'11 gennaio, ma la situazione per i commercianti di Napoli resta critica in tempi di Covid. Nel cuore dello shopping, tra via Scarlatti e via Luca Giordano, secondo alcuni titolari di negozi d'abbigliamento uomo, donna e bambino, sembra che l'attuale emergenza sanitaria stia impattando negativamente sulle vendite. Il passeggio non manca, sopratutto nel week end, ma non sempre i passanti sono interessati a fare acquisti; in aggiunta c'è da considerare il fattore relativo alle condizioni meteorologiche che nell'ultimo periodo non ha remato a loro favore: la pioggia e il forte vento dei giorni scorsi di certo non ha invogliato le persone ad uscire.

Video

Il titolare del negozio F. Martone esordisce dicendo: «Questi saldi è come se non fossero mai iniziati. Le persone escono sempre meno, ormai non c'è più l'esigenza di cambiare e di comprarsi un vestito per andare ad una festa o una riunione». Di sicuro c'è più affluenza nel fine settimana, ma la chiusura delle attività di ristorazione, prevista per le 18.00, invoglia le persone a fare ritorno verso casa. La titolare del negozio Migliucci in via Scarlatti spiega: «Non è il periodo dei bei saldi vissuti negli anni passati, c'è un netto calo delle vendite, nonostante la Campania si ritrovi in zona gialla. La categoria dei commercianti, in particolare del settore abbigliamento, senza dubbio ne ha risentito di più». Sembra che le persone aspettino di tornare a una più colorata e ampia libertà per sentirsi invogliati a spendere, specialmente quando si parla di vestiti e accessori.  

Ultimo aggiornamento: 28 Gennaio, 07:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA