Napoli, entra nel cimitero di Pianura con lo scooter. Il custode lo blocca: testata in faccia

10
  • 1216
Voleva raggiungere la tomba dei propri cari direttamente in sella al suo scooter, ma allo stop del custode del cimitero, G. M., 65 anni, l’uomo ha reagito aggredendo il lavoratore con una testata in pieno viso. La denuncia arriva dalla Cisl Fp di Napoli che ha espresso la solidarietà al lavoratore del comune di Napoli in servizio al cimitero di Pianura.

L’episodio è accaduto in tarda mattinata, l’uomo era stato invitato dal lavoratore a parcheggiare fuori al cimitero il proprio scooter che tra l’altro ostacolava l’accesso all’automobile di una persona diversamente abile. L’aggressione è stata immediata. il custode è caduto a seguito della testata, un colpo violento che ha fatto perdere i sensi al dipendente comunale soccorso da un’ambulanza del 118. Trasportato all’Ospedale San Paolo, il custode è sotto osservazione clinica ed ha avuto una prognosi di 15 giorni.

«Carenza di personale e turni massacranti. Gli operatori del cimitero sono costretti a lavorare in condizioni di precarietà e di insicurezza – spiegano il segretario della Cisl Fp Napoli Luigi D’Emilio e Agostino Anselmi responsabile Csl Fp per il comune di Napoli – ogni giorno i lavoratori dei cimiteri sono esposti a tantissimi rischi. I dipendenti dei cimiteri cittadini non hanno nessun responsabile e troppo spesso vengono abbandonati al loro destino per tutte le incombenze e le responsabilità che si assumono durante il servizio».
 
Mercoledì 12 Giugno 2019, 17:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 10 commenti presenti
2019-06-13 12:59:53
Episodi del genere e simili,purtroppo alle nostre latitudini,sono frequenti.Del resto basta curiosare attentamente per le strade per valutare la qualità media,della gente che popola la nostra città.Quando leggo simili notizie,sulla pagina della cronaca cittadina,mi viene da pensare,che sarei curioso di consultare la cronaca di qualche città svizzera,e conoscere se certi episodi possano accadere anche a Ginevra. Credo sia molto difficile,da noi invece,accadono anche con una certa frequenza,perché non dimentichiamo che a Napoli,in alcuni casi,la crescita sul piano economico,non è stata accompagnata anche da una crescita sul piano civile,sociale e culturale,di conseguenza coloro che sono cresciuti solo economicamente,sugli aspetti che prima citavo,civile sociale ecc,sono rimasti fermi alle origini,questo spiega comportamenti spesso di basso livello.
2019-06-13 07:23:05
Meno male che dalle nostre parti ci sono una miriade di idioti e cafoni, così almeno leggendo queste notizie ci facciamo due gran belle risate!
2019-06-13 06:40:45
In alcuni cimiteri si entra anche in macchina se dai la mazzaetta forse sè confuso cimitero
2019-06-13 01:01:39
Questa è la rinascita culturale!!
2019-06-12 22:33:09
Al peggio non c'è mai fine !!

QUICKMAP