Napoli in fila per salvare Alex, la commozione di mamma Cristina

ARTICOLI CORRELATI
di Paolo Barbuto

  • 17693
Il cellulare vibra dieci secondi dopo che il video ha raggiunto la sua destinazione a Londra. Mamma Cristina l'ha visto e ha immediatamente risposto inviando un gigantesco cuore rosso che batte. Il resto è uno squillo al cellulare dell'amica e tante parole di emozione nei confronti della città. Parole che abbiamo promesso di non raccontare, perché «non vogliamo che questo evento si trasformi in un circo mediatico di lacrime da mettere in pubblico», spiega l'amica. Lo diranno mille volte nel corso della giornata anche le zie del piccino che sono in piazza e sudano, si dividono da una parte all'altra per dare una mano e poi si fermano a dare informazioni ma chiedono a voce bassa «per piacere niente interviste. Non è il caso, non vogliamo, non ci serve che un nome o l'altro finisca sul giornale o in televisione, noi desideriamo solo che la gara di solidarietà prosegua e si concluda con un miracolo per il piccolo Alessandro».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Domenica 28 Ottobre 2018, 09:00 - Ultimo aggiornamento: 28-10-2018 17:56
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP