Torna a risplendere la vecchia Vaccheria Borbonica nell'oasi WWF degli Astroni

Venerdì 26 Novembre 2021 di Antonio Cangiano
Torna a risplendere la vecchia Vaccheria Borbonica nell'oasi WWF degli Astroni

«La vecchia Vaccheria Borbonica torna a splendere nel cuore selvaggio di Napoli, e presto sarà pronta per spalancare il portone ai nostri visitatori. Non vediamo l’ora!»

Con queste parole, cariche di entusiasmo, affidate ad un post sulla pagina ufficiale Facebook, l' Oasi WWF Cratere degli Astroni, ci informa, circa la conclusione dei lavori e l'imminente apertura della Vaccheria Borbonica, gioiello storico - architettonico situata al centro dell'Oasi naturalistica protetta tra i comuni di Pozzuoli e Napoli.

Entusiasmo anche da parte degli utenti, che scrivono: «Oddio quanto è bella!! Se penso a come era ...» ; «Mi emoziona vedere queste immagini... » ; «Anche io non vedo l'ora» ; «Cosa ci sarà all'interno? Complimenti!»

Dal sito Cratere degli Astroni apprendiamo che: «La Vaccheria è un edificio costruito agli inizi del 18 secolo, in un’epoca in cui gli Astroni furono massicciamente disboscati per favorirne uno sviluppo agro-zootecnico. Con l’inizio del regno borbonico gli Astroni furono acquistati per divenire “un sito reale di caccia”. Durante le frequenti cacce che venivano organizzate, era il luogo di sosta e riposo per i sovrani borbonici e la loro corte. Dopo ultima guerra mondiale, durante la quale divenne sede del comando tedesco e poi di quello americano, l’edificio è andato progressivamente in rovina. Sono in procinto di iniziare i lavori di restauro, grazie ai quali la Vaccheria diverrà sede di un Centro Recupero Animali Selvatici».

© RIPRODUZIONE RISERVATA