Napoli, inaugurazione del centro sportivo polifunzionale Casa del Sorriso a San Pietro a Patierno

Napoli, inaugurazione del centro sportivo polifunzionale Casa del Sorriso a San Pietro a Patierno
Martedì 18 Ottobre 2022, 12:00
5 Minuti di Lettura

Inaugurato il nuovo centro sportivo polifunzionale della futura Casa del Sorriso realizzato da Fondazione Cesvi in collaborazione con la Cooperativa Il Grillo Parlante, nell’ambito del Programma Formula di Intesa Sanpaolo. La Casa del Sorriso sarà uno spazio dove accogliere le famiglie vulnerabili del quartiere.

Le Case del Sorriso di Fondazione Cevsi, dislocate in tutto il mondo, offrono programmi dedicati all’infanzia e alle persone in condizione di fragilità, laddove i bisogni e le condizioni di povertà rappresentano sempre più una problematica endemica che necessita di essere affrontata in maniera integrata e di lungo periodo. Nel quartiere di San Pietro a Patierno, Cesvi opera insieme alla Cooperativa Il Grillo Parlante. Grazie al progetto, sono stati riqualificati e migliorati i primi spazi esterni della Casa del Sorriso e termineranno a breve i lavori nei locali interni con l’obiettivo di creare uno spazio di comunità che tuteli e promuova il diritto dei bambini alla sicurezza, alla salute psicofisica, al gioco e alla pratica sportiva. Qui, bambini, ragazzi e famiglie trovano opportunità ed esperienze di socializzazione, condivisione, solidarietà e crescita attraverso il confronto con gli altri.

Nella Casa del Sorriso, comprensiva di un nuovo centro sportivo polifunzionale, sono iniziate numerose attività come: laboratori educativi e ludico-ricreativi per bambini e adolescenti; momenti di socializzazione; percorsi di sostegno psicosociale per genitori e caregiver; attività sportive (calcio, basket e pallavolo) e laboratori educativi psicomotori (boxe, judo, pilates, yoga e massaggi infantili) fondamentali per lo sviluppo dei più giovani; momenti di confronto «trigenerazionali» tra anziani e future generazioni; e percorsi per avviare i giovani, gli adulti e gli anziani ad una gestione partecipata degli spazi e delle attività. Il progetto è stato finanziato attraverso una raccolta fondi attiva da aprile a giugno 2021 su For Funding, la piattaforma di crowdfunding di Intesa Sanpaolo dedicata a sostenibilità ambientale, inclusione sociale e accesso al mercato del lavoro per le persone in difficoltà. In tre mesi, sono stati raccolti 150.000 euro grazie alle contribuzioni di privati cittadini, imprese, della Banca e delle società del Gruppo Intesa Sanpaolo. All’inaugurazione del nuovo centro sportivo polifunzionale hanno presenziato Valeria Anatrella, presidente cooperativa sociale Il Grillo Parlante, Rosa Di Costanzo, referente di progetto della cooperativa, Giulia Del Prete, direttrice commerciale Exclusive Campania, Calabria e Sicilia di Intesa Sanpaolo, Alberto Barenghi, Head of National Programmes Unit di Fondazione Cesvi, Antonio Troiano, presidente Municipalità VII, i bambini e ragazzi con le loro famiglie che usufruiscono dei vari servizi ed alcuni insegnanti.

Video

«Come Cesvi abbiamo fatto tesoro dell’esperienza consolidata nel resto del mondo sulla tutela dei minori in difficoltà e abbiamo scelto di aumentare il nostro impegno anche qui in Italia. Attraverso il programma Case del Sorriso, vogliamo contribuire alla lotta e al contrasto del maltrattamento, della trascuratezza e della dispersione scolastica, offrendo protezione ai bambini in situazioni di vulnerabilità e incentivandoli al raggiungimento delle proprie ambizioni. Siamo molto contenti di dare avvio alle prime attività nella futura Casa del Sorriso qui a Napoli, possibili grazie anche al connubio tra non profit e profit per portare soluzioni concrete in contesti periferici complessi», ha dichiarato Alberto Barenghi, Head of National Programmes Unit di Fondazione Cesvi. «La Casa del Sorriso è pensata come un hub territoriale di welfare comunitario, un luogo per la presa in carico delle vulnerabilità e delle fragilità individuali e familiari, dove si progettano e realizzano interventi innovativi di prevenzione, protezione e contrasto di ogni forma di maltrattamento, esclusione e marginalità. Il progetto parte dalla ristrutturuzione di un luogo che possa restituire ai beneficiari la sua reale potenzialità aggregativa, ricreativa e di cura. Un luogo di crescita delle nuove generazioni, di tutela del diritto alla sicurezza, alla salute psicofisica, al gioco, alla pratica sportiva, al divertimento, e quindi di sviluppo dell’intera comunità, anche attraverso la gestione partecipata di spazi e servizi. La Casa del Sorriso vuole essere lo spazio relazionale e sociale, che sottrae i bambini e i ragazzi da quei modelli familiari disorganizzati e distratti, per restituisce loro la dimensione del sogno», ha aggiunto Valeria Anatrella, presidente della cooperativa sociale Il Grillo Parlante.

«La Casa del Sorriso a San Pietro a Patierno è un progetto importante, che sottolinea la nostra ambizione di riportare al centro la realtà sociale di questa periferia di Napoli, ma di tutti i quartieri periferici della città – afferma Giuseppe Nargi, direttore regionale Campania, Calabria e Sicilia di Intesa Sanpaolo - Insieme ai nostri clienti, e anche a chi non è cliente, possiamo agire concretamente contro la povertà educativa e l’isolamento sociale dei ragazzi, e organizzare laboratori e attività per accompagnarli nel mondo del lavoro. Con il Programma Formula di Intesa Sanpaolo, vogliamo costruire un ponte ideale tra le generazioni, supportando progetti dedicati a bambini, adolescenti, famiglie e anziani con una particolare attenzione alle situazioni di maggiore fragilità. Con questa iniziativa, Intesa Sanpaolo si conferma sensibile alle istanze sociali e anche a livello locale esprime il ruolo di leader nelle iniziative di inclusione, di sostenibilità e di tutela dell’ambiente».

© RIPRODUZIONE RISERVATA