Napoli, il San Valentino dei vandali: sfregio al campanile di Santa Chiara

Napoli, scrive Ti amo sulla torre quattrocentesca di Santa Chiara. Ennesimo sfregio al centro storico
di Antonio Cangiano

Per lanciare la sua dichiarazione d’amore, non ha esitato a deturpare un monumento del centro storico.  E’ accaduto a Napoli, dove un anonimo writer, ha scelto il basamento della torre campanaria quattrocentesca della basilica di Santa Chiara per manifestare il proprio sentimento: un “Ti amo” realizzato con la vernice spray.  

A segnalare il caso, il consigliere municipale Pino De Stasio, che sul suo profilo Facebook  ha pubblicato la foto dello sfregio e dove numerosi sono apparsi i commenti: «Come si può amare una persona se non si ama la propria città? Se conoscessero l’amore non imbratterebbero le opere d’arte - Se amassero un po' l'arte e la storia...Non farebbero queste...Che tristezza - Non sono stati abituati ad ammirare la bellezza»

Il “gesto” d’amore, tuttavia, potrebbe costare caro all’imbrattatore. In zona è presente un sistema di videosorveglianza, attivo h 24.
Martedì 12 Febbraio 2019, 10:45 - Ultimo aggiornamento: 12-02-2019 10:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-02-12 18:48:38
Un monumento cosi importante ,non controllato con telecamere?????????
2019-02-12 16:46:54
Giovani dementi,incapaci di capire il bello,imbrattano pensando di lasciare un segno della loro presenza sulla terra,testimoniano invece la loro nullità.Per neutralizzarli non bastano le parole bisognerebbe assolutamente vietare bommolette spry e pennarelli indelebili.

QUICKMAP