Napoli, servizio elettrico: ultima fase dei lavori Terna sull'elettrodotto interrato per la sostituzione di 9 Km di cavi elettrici

Giovedì 21 Ottobre 2021
Napoli, servizio elettrico: ultima fase dei lavori Terna sull'elettrodotto interrato per la sostituzione di 9 Km di cavi elettrici

Terna, la società che gestisce la rete elettrica nazionale, avvierà domani l'ultima fase dei lavori di ammodernamento dell'elettrodotto interrato 220 kV Napoli Centro - Astroni che prevedono la sostituzione di 9,3 km di cavo esistente in olio fluido con un cavo in Xlpe, tecnologia più efficiente e avanzata che necessita di minore manutenzione.

La durata prevista delle attività è di 30 giorni e i tecnici opereranno prevalentemente di giorno con attività puntuali svolte di notte. Per tutta la durata dei cantieri Terna, in stretta collaborazione con la Prefettura di Napoli e E-Distribuzione, prenderà le necessarie misure per garantire la continuità e l'efficienza del servizio di trasmissione dell'energia nella zona interessata dai lavori.

Video

L'intervento rientra, come previsto dal protocollo sottoscritto nel 2020 da Terna e Comune di Napoli, nel piano di riassetto, attualmente in corso, della rete elettrica dell'area metropolitana.

L'attuazione di tale piano renderà più efficiente e sostenibile il servizio di trasmissione dell'energia attraverso l'ammodernamento dei collegamenti in cavo esistenti. L'accordo prevede, inoltre, la demolizione di 10 km di elettrodotti aerei a 60 kV nella città di Napoli che consentirà di liberare circa 25 ettari di territorio dall'impatto delle esistenti infrastrutture elettriche.

LEGGI ANCHE Napoli: chiusa la galleria Quattro Giornate, città paralizzata dal traffico. I percorsi alternativi

Terna, che a livello regionale gestisce circa 3.500 km di linee in alta e altissima tensione e 60 stazioni elettriche, nell'ambito del piano industriale 2021-2025 «Driving Energy», investirà in Campania oltre 1 miliardo di euro per lo sviluppo e la resilienza della rete elettrica regionale in funzione della transizione energetica di cui l'azienda è protagonista. Il piano di interventi previsto coinvolgerà oltre 350 imprese e 1500 addetti alle lavorazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA