Napoli, riapre la succursale dell'istituto alberghiero Ferraioli completamente ristrutturato

Sabato 27 Novembre 2021
Napoli, riapre la succursale dell'istituto alberghiero Ferraioli completamente ristrutturato

Trenta aule studio, sei laboratori di enogastronomia, sei di sala e vendita, due bar didattici, una palestra al coperto ed una all'aperto, zero barriere architettoniche.

Sono i numeri del plesso Gorizia dell'istituto alberghiero di Napoli Ferraioli, guidato dalla professoressa Rita Pagano, al centro di un importante intervento di ristrutturazione che ha restituito alla comunità scolastica una struttura di eccellenza.

La cerimonia di consegna, con tanto di degustazione di specialità gastronomiche  preparate e ben servite dagli studenti dell'istituto, ha visto la presenza di autorità scolastiche, cittadine e provinciali.

Video

Accolti dalla dirigente scolastica, presenti all'evento il vice sindaco della Città Metropolitana di Napoli con delega alla scuola Domenico Marrazzo, l’assessore regionale alla formazione professionale Armida Filippelli, il vice direttore dell'ufficio scolastico regionale Fabrizio Perrella, il garante per l'infanzia della Regione Campania, Giuseppe Scialla, il direttore del carcere minorile di Nisida Gianluca Guida, i vertici militari della Nunziatella ed Angela Cortese.

Protagonisti assoluti, gli studenti di cui sono state particolarmente apprezzate le portate di un menù tipicamente mediterraneo preparato e sapientemente ed elegantemente proposto ai prestigioso ospiti sotto la guida attenta dei relativi docenti.

Un’inaugurazione, peraltro, che ha intanto coinciso con la giornata mondiale contro la violenza sulle donne e che ha dunque visto arricchire gli allestimenti da tavola con segnaposti a tema.

Particolarmente soddisfatta la preside Pagano: «Restituiamo alla comunità scolastica, al territorio e al futuro di tanti ragazzi una realtà prestigiosa e funzionale che ha richiesto, soprattutto per il passaggio del fiume Sebeto sotto il plesso, particolari accorgimenti strutturali. Ne siamo orgogliosi e siamo davvero grati a quanti, a partire dal vicesindaco della Città Metropolitana Domenico Marrazzo e all’architetto Silvio Cossa, referente per il nostro istituto, hanno contribuito alla realizzazione di questi importanti interventi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA