Napoli, periferie senza pace: dopo un anno torna la discarica della barca ad Agnano

ARTICOLI CORRELATI
di Oscar De Simone

  • 87
Dopo la rimozione della barca gettata tra i rifiuti in via Raffaele Ruggiero torna la discarica. Il marciapiede liberato un anno fa è stato nuovamente trasformato in sversatoio abusivo, dai pirati che vengono a scaricare in zona. Dai materiali di scarto ai rifiuti speciali, tutto viene abbandonato ai limiti della carreggiata che - in alcuni tratti - è diventata impraticabile. Ma non basta. Anche l’erba incolta contribuisce a “nascondere” la spazzatura ammassata a pochi passi dalle abitazioni che spesso vengono invase da blatte e roditori.
 

«La situazione è al limite – dichiara l’avvocato Danila De Novellis – e durante quest'estate è sfuggita di mano. Questa strada è stata completamente abbandonata e l’immondizia è tornata a invaderci. Rientrando dalle vacanze ci siamo resi conto che anche i bidoni per la differenziata sono diminuiti e questo ci mette in allarme. Non sappiamo in che modo liberarci dei rifiuti e come fare per continuare a differenziarli. Per questo il Comune di Napoli deve intervenire aiutandoci a tenere pulita la zona con interventi straordinari e controlli del territorio».
Domenica 1 Settembre 2019, 16:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP