Napoli, i volontari ripuliscono, i vandali distruggono: raid al parco IV Aprile di San Pietro a Patierno

Mercoledì 3 Novembre 2021 di Antonio Folle
Napoli, i volontari ripuliscono, i vandali distruggono: raid al parco IV Aprile di San Pietro a Patierno

I volontari del quartiere intervengono e ripuliscono gli spazi, i vandali entrano in azione e devastano tutto. E' la triste vicenda che vede protagonista ancora una volta il parco IV Aprile di San Pietro a Patierno, uno dei parchi più importanti della VII Municipalità. Nelle scorse ore i cittadini della zona si erano rimboccati le maniche ed erano intervenuti nuovamente - e spontaneamente - per ripulire gli spazi e ridare dignità al polmone verde del quartiere. Nel giro di poche ore alcuni ignoti vandali hanno vanificato ogni sforzo dei cittadini, devastando tutto e arrivando addirittura a strappare i rivestimenti di marmo dalle scale della "piazza" principale del parco. Un intervento, quello dei distruttori seriali, che arriva a poche ore da un evento che si terrà proprio nel quartiere e che riguarderà il futuro dei parchi del territorio.

Domani pomeriggio, infatti, all'interno dell'auditorium municipale, si terrà un dibattito pubblico che vedrà coinvolti, tra gli altri, il neoletto presidente della VII Municipalità Antonio Troiano e il vicepresidente della Giunta Regionale Fulvio Bonavitacola. Proprio al numero due di palazzo Santa Lucia spetterà il compito di illustrare gli sforzi compiuti dalla Regione per rimettere in sesto i disastrati parchi cittadini. E il parco IV Aprile è uno dei tanti interessati dai progetti di riqualificazione per i quali sono stati stanziati circa quattro milioni di euro.

Non è la prima volta che si assiste allo scempio del parco subito dopo gli interventi di riqualificazione - eseguiti rigorosamente con mezzi propri - da parte dei cittadini del territorio costituiti nel comitato "Resilienza Attiva". Una puntualità, quella dei distruttori seriali, che lascia ben poco spazio all'immaginazione. Sembra, infatti, che l'interno del parco di San Pietro a Patierno sia popolato malviventi, baby gang e fin anche spacciatori. Una "cricca" a cui di sicuro gli interventi di riqualificazione volti a ripopolare l'area verde con famiglie e bambini al seguito non possono far piacere.

«I parchi appartengono a tutti - ha spiegato Antonio Sannino, tra i più attivi, insieme a Pietro de Filippis, per il futuro del parco IV Novembre e degli altri parchi della Municipalità - sono luogo di aggregazione, di cultura e di condivisione. Sono beni comuni e vanno difesi. Purtoppo il linguaggio di certa gente è sempre lo stesso: intimidire e impaurire. Noi non ci faremo intimidire da nessuno e andremo avanti per la nostra strada. Non ci arrenderemo e anche di fronte a tanta devastazione porteremo avanti il nostro lavoro di riqualifica dei parchi che rappresentano il futuro della nostra città». 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA