Napoli, si allarga la voragine di Ponticelli: crolla il palo della luce e si lavora sugli alberi

Venerdì 15 Gennaio 2021 di Alessandro Bottone
Napoli, si allarga la voragine di Ponticelli: crolla il palo della luce e si lavora sugli alberi

Si lavora intensamente e sotto la pioggia in via Angelo Camillo De Meis a Ponticelli, nella zona orientale di Napoli, dopo l'apertura di una voragine sotto il marciapiede all'altezza del «vecchio rione De Gasperi». Sul posto è un viavai di tecnici che devono decidere come procedere per mettere in sicurezza l'intera area.

Ieri mattina si era provveduto a un getto di cemento e altro materiale all'interno della voragine. Nelle ore successive si sono verificati altri fatti. Innanzitutto la voragine ha "inghiottito" il palo della pubblica illuminazione e le reti a protezione della stessa e si è allargata la parte del marciapiede interessata dal grave dissesto arrivando fino al cordolo con la carreggiata. É crollata anche parte del muro di contenimento in pietre laviche a protezione dell'area superiore: pochi metri più dietro ci sono i fabbricati del «vecchio rione De Gasperi», fatiscente complesso di alloggi popolari realizzato nel secondo dopoguerra con i fondi del «Piano Marshall».

 

Oggi ci sono diverse persone a lavoro sul posto. Due operai hanno rimosso i rami degli alberi a ridosso della voragine e specificano che anche l'albero adiacente sarà abbattuto per problemi di sicurezza. A pochi metri dalla voragine gli operatori dell'Abc Napoli lavorano al secondo bypass alla condotta idrica così da assicurare la fornitura di acqua potabile a tutti i residenti della zona: in mattinata è stata interrotta per alcune ore proprio per eseguire i lavori. Un altro micro-cantiere con i tecnici di Italgas è a qualche metro di distanza dal crollo: condotta del gas messa in sicurezza sin dai primi momenti del cedimento.

Perché e come si è creata la voragine? É questa la domanda cui tecnici e dirigenti dei vari servizi e uffici comunali provano a dare una risposta. La pioggia di queste ore rende ancora più difficili gli interventi sul posto e rischia di appesantire ancora di più il terreno. Il tratto di via De Meis compreso tra corso Ponticelli e via Martiri della Libertà resta interdetto ai veicoli ma accessibile ai pedoni. Linee autobus deviate così come tutti gli altri veicoli che provengono da via Volpicella sono costretti a impegnare via Bartolo Longo per raggiungere l'altra zona del quartiere di Napoli Est.

Ultimo aggiornamento: 19:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA