Napoli, la voragine di Mergellina ancora aperta a un mese dalla bufera

di Nico Falco

3
  • 19
«Lungomare risucchiato», «discesa a mare fronte chalet», «altro ingresso di Napoli Sotterranea». E, scherza ancora qualcuno, «saranno stati quelli della banda del buco che hanno sbagliato strada». Davanti alla voragine che si è aperta in seguito alla sciroccata che ha devastato la città l'ironia si spreca, unica risposta di chi vede che il fosso è ancora lì, transennato alla meno peggio, e non sono state rimosse nemmeno le pietre che il vento aveva spinto sulla carreggiata. Nel centro cittadino, sul lungomare che invece di accogliere i turisti mostra loro le viscere di una strada sventrata e pericolosa.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 30 Novembre 2018, 07:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-11-30 14:22:13
...vabbè, quanto pernicioso atteggiamento gratuito. A me sembra che si lasci così il più a lungo possibile affinchè si asciughi bene il sottosuolo. L'umidità fa male a topi e blatte. Folklore ( di una minima parte ) salvo!
2018-11-30 11:29:54
rivolgiti a giggino
2018-11-30 11:15:06
E il pensiero va inevitabile al magnifico giggino e alle sue iniziative stradali urbanistiche...

QUICKMAP