No2Nograzie, la campagna di monitoraggio dell'aria parte per la prima volta da Napoli

Venerdì 6 Dicembre 2019
Parte a Napoli per la prima volta dopo Milano e Roma la campagna di monitoraggio dell'aria No2Nograzie, realizzata da Cittadini per l'aria, associazione che ha scelto di impegnarsi per difendere il diritto di respirare aria pulita.

Un progetto di scienza partecipata per la nostra salute e l'ambiente che verrà illustrato sabato 7 dicembre alle ore 12 presso Bicycle House in Galleria Principe 27-28.

I cittadini napoletani sono chiamati a diventare vedette dell'aria e misurare la concentrazione del biossido di azoto, un gas molto nocivo per la salute, specie quella dei bambini. Partecipare e fare la nostra parte è semplicissimo: basta prenotare un campionatore - sul sito www.cittadiniperlaria.org - e installarlo nelle strade, fuori i negozi, le scuole e presso la propria abitazione.

I dati raccolti dai ricercatori e analizzati in Inghilterra consentiranno di creare una mappa dettagliata con i risultati rilevati nei diversi punti della città e di chiedere misure di contrasto alle amministrazioni. L'iniziativa a Napoli è realizzata da Cittadini per l'aria in collaborazione con il Comitato Vivibilità Cittadina ed è stata abbracciata dall'Università Parthenope, da numerose associazioni e comitati.

Tutti  i dettagli saranno illustrati sabato 7 dicembre nella sede di Napoli Pedala che da subito ha deciso di promuovere l'incontro insieme a Greenpeace.

«Ciclisti e ambientalisti si schierano in prima linea per la campagna Sai cosa respiri?No2Nograzie. - ha detto Luca Simeone, il presidente dell'associazione Napoli Pedala - Chi è abituato a pedalare nei centri urbani ha la diretta percezione della qualità dell'aria che respira. Traffico, smog e caos contribuiscono ad abbassare enormemente la qualità della vita di cittadini e turisti».  © RIPRODUZIONE RISERVATA