Nutella Biscuits in vendita a 8 euro, a Napoli spuntano i bagarini dei biscotti

Venerdì 29 Novembre 2019 di Maria Chiara Aulisio

In tre settimane, in tutto il Paese, di sacchetti, ne sono stati venduti due milioni e seicentomila. E il fatturato del biscotto alla Nutella (in media 3 euro alla confezione) è già arrivato a 8 milioni di euro. Vanno letteralmente a ruba, sono introvabili da Milano a Palermo, alcuni supermercati, quando arrivano, non ne vendono più di tre confezioni alla volta, altri, addirittura, li tengono nascosti, pronti a tirarli fuori solo quando arriva il cliente raccomandato.

Non se ne trova uno nemmeno sugli scaffali dei grandi supermercati: niente da fare a Chiaia e pure al Vomero e all'Arenella, appena arrivano, i biscotti Nutella, spariscono nel giro di pochi minuti. Un fenomeno che - anche alla Ferrero - non avevano previsto raggiungesse tali dimensioni. E se il prodotto è introvabile, ecco che, qui a Napoli, c'è già chi ha provveduto a organizzare un piccolo business.

LEGGI ANCHE Nutella Biscuits, su internet prezzi choc

Basta solo avere la pazienza di presidiare un supermercato, magari anche in provincia, aspettare il nuovo carico Ferrero, e acquistare il maggior numero di confezioni possibile. E poi: vuoi i biscotti alla Nutella? Li paghi il doppio, ma anche il triplo, altrimenti niente da fare. A Mergellina c'è chi vende una confezione a otto euro, mentre al Vasto, in bella mostra sugli scaffali di un minimarket, ne costava sei, giusto il doppio. D'altronde - dice il titolare di una salumeria nella zona della Torretta - è la legge del mercato: meno ce n'è, più il prezzo sale. E guai a parlare di speculazione: «Quei biscotti - aggiunge sempre lo stesso commerciante - sono uno sfizio, se te lo vuoi togliere subito paghi di più, altrimenti fai passare tutta questa euforia e poi li trovi dove vuoi».
 

 

Intanto, l'euforia va avanti ormai da settimane. Giovanni Ferrero, amministratore delegato del gruppo, ha definito i Nutella Biscuits «un fenomeno di aggregazione sociale e di costume italiano, in cui si celebra il rapporto di amore con questa grande marca» aggiungendo che l'operazione «sta andando al di là delle aspettative». Dunque, il ritmo di rifornimento dei supermercati non è sufficiente a rispondere alla domanda. Quanto durerà questa mania? Gli analisti del mercato non si sbilanciano: «Non sappiamo quando la domanda si assesterà», spiega Angelo Massaro, general manager della società di rilevazione Iri. E aggiunge: «Se guardo agli ultimi cinque anni questo è certamente il lancio più importante di un nuovo prodotto. Nel senso che è quello che ha avuto maggiore successo nei primi giorni di vendita. E questo fa pensare che i riacquisti, dopo il primo, saranno numerosi». Sempre secondo la rilevazione di Iri, la velocità di rotazione - cioè il tempo che passa tra l'arrivo nel punto vendita e l'acquisto da parte dei clienti - è più che doppia rispetto a prodotti simili della stessa marca. In sostanza, secondo questa analisi, i supermercati non riescono a ricaricare gli scaffali abbastanza in fretta.

LEGGI ANCHE Hotella Nutella, nasce il primo albergo per appassionati

Non resiste alla tentazione neanche Francesca Pascale e pubblica una storia su Instagram che la ritrae, seduta in cucina, con un pacco di Nutella Biscuits tra le mani. «Alla fine - scrive la compagna di Silvio Berlusconi - ho ceduto anche io», e via con un cuore rosso e l'hashtag Ferrero. Una vera propria dipendenza, insomma. Quanti ne hai trovati? e dove? sono domande che si rincorrono anche sui social, dove è partita la caccia al tesoro. Su Amazon una scatola è venduta a 12 euro, quattro volte il prezzo consigliato. Nutella Biscuits: - recita l'annuncio - 22 pezzi per pacchetto, e pacchetto intelligente con la zip nel caso, molto remoto, non si riuscisse a mangiarli tutti in un colpo solo.

Ultimo aggiornamento: 30 Novembre, 15:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA