Poste Italiane: la sede di piazza Matteotti compie 85 anni ed è sempre più green

Venerdì 15 Ottobre 2021
Poste Italiane: la sede di piazza Matteotti compie 85 anni ed è sempre più green

Il Palazzo delle Poste di Napoli, uno degli edifici più iconici della città, annoverato tra i capolavori dell’architettura del Novecento sia sotto il profilo estetico che negli arredi, nel design e sotto il profilo tecnologico, compie in questi giorni 85 anni. 

Palazzo Delle Poste (di proprietà di Storie di Napoli)

Il progetto prese vita all’interno del piano di risanamento del quartiere Carità, progettato alla fine dell’Ottocento e attuato negli anni Trenta, dopo una serie di sventramenti e demolizioni delle vecchie case cadenti. L’edificio, che fu inaugurato nel 1936, si colloca all’interno di un “Centro delle Istituzioni” previsto dal piano di bonifica: Palazzi della Questura, della Provincia, della Finanza, dei Mutilati e, appunto, delle Regie Poste. Già all'epoca della sua costruzione, il palazzo delle Poste centrali di Napoli, che sarebbe sopravvissuto prima ai bombardamenti delle forze alleate e poi ad un attentato dinamitardo tedesco pochi giorni dopo le Quattro giornate, spiccava per l’elevato contenuto tecnologico delle soluzioni adottate dagli architetti Vaccaro e Franzi: dai materiali utilizzati (accanto a marmo e granito, vetrolux, cemento armato e linoleum) agli impianti e agli apparati, fino ai servizi postali all’avanguardia, come la posta pneumatica e i telegrafi. 

Video

Il palazzo che domina piazza Matteotti, la cui facciata è stata di recente ristrutturata, è stato interessato da lavori di efficientamento energetico in linea con l'attenzione alla sostenibilità ambientale voluta dall'ad di Poste Italiane, Matteo Del Fante: illuminazione completamente a led, riduttori di pressione per ridurre i consumi di acqua, installazione di misuratori elettrici, sostituzione della centrale termica alimentata a gas e di gruppi frigo di vecchia generazione. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA