Napoli, rialzi pedonali sulla «strada
della morte» tra Fuorigrotta e Bagnoli

Martedì 24 Novembre 2020 di Oscar De Simone

Dopo le manifestazioni, le proteste e la raccolta firme, arrivano i primi risultati. I passaggi pedonali rialzati, così tanto invocati dai cittadini e dai commercianti di via Diocleziano, sono finalmente una realtà. Un primo dispositivo contro le corse senza senso che in questi anni hanno causato decine di incidenti, anche mortali, su una delle arterie principali – ribattezzata come “strada della morte” – che collegano i quartieri di Fuorigrotta e Bagnoli.

LEGGI ANCHE Scommesse clandestine tra Napoli e Palermo: scattano 15 arresti

Dispositivi di sicurezza indispensabili riportare ordine e sicurezza su quella che ormai era diventata una “strada-circuito”, dove scooter ed auto sfrecciavano dalla mattina alla sera. «E' stata una vittoria importante – afferma Arturo Iumiento del comitato “Commercianti Esedra” – per noi e per la gente del quartiere. Lo chiedevamo da anni perchè gli incidenti si susseguivano e le morti aumentavano. Adesso abbiamo fatto il possibile per limitare i danni causati dalle corse senza senso degli automobilisti e dei centauri. Speriamo solo che il buon senso prevalga e si capisca che non è più possibile trasformare questa strada in un circuito di formula uno».

Video

 Una speranza che nasce da un risultato importante che, gli stessi membri della X Municipalità, rivendicano a gran voce. «Abbiamo fatto un lavoro incessante – dichiara il vicepresidente del parlamentino Oreste Milano – che è durato anni tra confronti, prove e sopralluoghi. Ma alla fine ce l'abbiamo fatta. Abbiamo restituito sicurezza al quartiere e fiducia nelle istituzioni. Non vogliamo lasciare soli i nostri concittadini ed i commercianti che ci hanno supportato. E' un risultato importante che dimostra come l'impegno paga e come è necessario adoperarsi per l'incolumità di tutti».

Ultimo aggiornamento: 12:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA