Rider picchiato e rapinato a Napoli: restano in cella i due ventenni ma è giallo sulle armi sparite

Mercoledì 6 Gennaio 2021 di Leandro Del Gaudio
Rider picchiato e rapinato a Napoli: restano in cella i due ventenni ma è giallo sulle armi sparite

Michele Spinelli e Vincenzo Zimbetti restano in carcere. Lo ha deciso il gup Enrico Campoli, che ha convalidato il fermo ed emesso misura cautelare a carico dei due ventenni accusati di aver picchiato e rapinato il rider Gianni Lanciato

Rapina e ricettazione, in concorso con altri quattro complici (minorenni, attesa la convalida per loro domani), l’accusa del pm Amodio, sotto il coordinamento dell’aggiunto Rosa Volpe. Decisiva l’assenza delle armi (una pistola e un coltello), nella ricostruzione del gip, che non sono state trovate.

Video

Difesi dai penalisti Diego Abate e Giovanna Cacciapuoti, i due indagati avevano confessato la rapina ma negato di possedere armi. Ora faranno ricorso al Riesame.

Ultimo aggiornamento: 16:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA