«Sei nuove isole pedonali a Napoli», partenza dai Tribunali prima di Natale

di Pierluigi Frattasi

  • 52
Il Comune di Napoli punta sulla mobilità sostenibile. In arrivo sei nuove aree pedonali e l'estensione di Ztl già esistenti in città alla Sanità, ai Quartieri Spagnoli, in via Ferdinando Russo e alla Gaiola. Le zone rosse, offlimits alle auto private, saranno protette da una selva di telecamere. Si parte già entro Natale con la pedonalizzazione dei Tribunali dall'intersezione con via Duomo fino all'intersezione con via Atri e via Nilo. A queste si aggiungerà una Ztl commerciale per il trasporto delle merci in città, con il progetto Nausicaa (Napoli Area Urban Smart Innovative distribution Centre for Art Cities). Ma sono previste anche Ztl temporanee, come quella per le Universiadi, che andrà dal Porto a Fuorigrotta, passando per via Acton e via Caracciolo, per consentire agli atleti che alloggeranno sulle navi di raggiungere i campi sportivi e il San Paolo: sarà attiva da giugno 2019 fino al termine della manifestazione e solo per poche ore al giorno. Per il potenziamento delle Ztl, il Comune ha previsto nel Dup 2019-2021 (il Documento unico di programmazione) ben 300mila euro. «Perché investire sulle Ztl? Perché aiutano a restituire porzioni di città ai napoletani spiega l'assessore ai Trasporti, Mario Calabrese - liberando le zone più congestionate, i vicoli più stretti, dal traffico privato».
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Mercoledì 5 Dicembre 2018, 12:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP