Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Ucraini rifugiati a Napoli, 580 posti messi a disposizione a dodici ore dall'apertura del form

Mercoledì 2 Marzo 2022
ucraini

Sono circa 580 i posti messi a disposizione dai napoletani per i profughi provenienti dall'Ucraina; di questi, la metà è in case ad uso esclusivo. I dati sono comunicati dall'assessore alle politiche sociali del Comune di Napoli, Luca Trapanese, a poco meno di 12 ore dall'apertura del form di «richiesta aiuto» pubblicato sul sito del Comune di Napoli per raccogliere la disponibilità da parte di associazioni, residenti e professionisti a fornire aiuti concreti alla popolazione ucraina in difficoltà.

Compilando il form si possono mettere a disposizione alloggi privati, strutture alberghiere ed extra alberghiere, posti in comunità, stanze in conventi, contribuire alla raccolta di farmaci, offrirsi come traduttori-mediatori culturali, e supporto psicologico.

Video

«Sono molto colpito dalla risposta travolgente dei cittadini napoletani che, numerosissimi, hanno risposto al nostro appello mettendo a disposizione non solo camere ma anche intere case», dichiara Trapanese. «I napoletani confermano ancora una volta di avere un cuore grande», aggiunge l'assessore. Nelle oltre 600 mail pervenute, oltre agli alloggi, sono arrivate le disponibilità di circa 100 psicologi, 150 mediatori e 180 offerte di medicinali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA