Unicoop Firenze vende ai privati gli immobili di Napoli e di Santa Maria Capua Vetere: è protesta

Sono in corso trattative tra Unicoop Firenze e un imprenditore attivo in Campania per la vendita degli immobili di Napoli e di Santa Maria Capua Vetere e dei dipendenti in forza nei due punti vendita Coop. «Di fronte a tali notizie - scrivono in una nota i soci Unicoop Tirreno Napoli Arenaccia e Santa Maria Capua Vetere - registriamo con profondo rammarico che le azioni intraprese in questi ultimi mesi dai soci e dai clienti non sono state sufficienti per salvaguardare la permanenza della cooperazione nei due territori di Napoli. Le azioni messe in campo, oltre a scongiurare l’imminente chiusura dei negozi, sono state finalizzate sempre alla permanenza della Coop e dei valori di legalità e di sicurezza alimentare che essa rappresenta nei nostri territori. Prendiamo atto che la Coop realizza la sconfitta del sistema politico e la sconfitta di tutti i valori di solidarietà e mutualismo che il mondo cooperativo rappresenta».

Davanti a queste ultime novità, i soci invocano chiarezza sull’intera vicenda: «Ne abbiamo diritto».
 
Sabato 13 Gennaio 2018, 19:01 - Ultimo aggiornamento: 13-01-2018 19:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP