Napoli, viaggio tra i rifiuti a Soccavo e Pianura: «La spazzatura è in ogni angolo»

Martedì 15 Ottobre 2019 di Oscar De Simone

Camminare a piedi o in auto tra Pianura e Soccavo non è cosa facile. Marciapiedi invasi dai rifiuti, dai roditori e dagli insetti. Strade impraticabili su cui, a volte, si trovano sacchetti della spazzatura che rendono difficile il passaggio. Uno scenario insano e degradato che fa da sfondo a due quartieri tra i più difficili dell’area ovest della città. Strade come Viale Traiano e via Domenico Padula sono tra le più “colpite” e solo l’impegno dei cittadini e degli operatori ecologici, riesce a contenere l’emergenza.

«Siamo esasperati – commenta il consigliere della IX Municipalità Agostino Romano – e non riusciamo a vivere in queste condizioni. La spazzatura è ad ogni angolo ed è diventato difficile anche camminare sui marciapiedi. Siamo al limite della decenza e l’aria è diventata irrespirabile. Gli stessi dipendenti dell’Asia non riescono a fare fronte a questa emergenza».
 


Una situazione che – soprattutto in aree come via Monti – assume aspetti preoccupanti. «In questa strada – conclude Romano – c’è di tutto. Da un lato il fango e le montagne di terreno generate dal dilavamento della collina dei Camaldoli, dall’altro i cumuli di rifiuti speciali. Proprio pochi giorni fa, i residenti hanno inscenato una protesta per attirare l’attenzione su questo “angolo” Pianura, ma le cose non cambiano. C’è bisogno dell’impegno di tutti per restituire vivibilità e dignità ad un quartiere che da troppo tempo, è al centro di problematiche legate alla spazzatura ed agli sversamenti abusivi».

Ultimo aggiornamento: 15:37 © RIPRODUZIONE RISERVATA