A 100 anni in giro per il mondo:
«Gerusalemme l'ultima meta»

ARTICOLI CORRELATI
di Maria Pirro

0
  • 32
Il centenario è qui e può raccontarla grazie a una bugia. «Nel campo di prigionia, durante la guerra, ai militari dissi che ero cuoco di professione. Non sapevo cucinare per niente, ma allora non c'era neanche niente da mangiare: soltanto cibi in scatola che io manipolavo sul fuoco», e mima il gesto, scatenando risate come al cinema. E aggiunge, a proposito della sua vita da film: «Servivo una trentina di militari in una bellissima villa, alla periferia di Bona, circondata da un fitto bosco di palme e altre piante, in riva al mare».

CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Lunedì 22 Luglio 2019, 08:47 - Ultimo aggiornamento: 22-07-2019 20:49
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP