A bordo di «Nemo sub» alla scoperta dei fondali di Ischia ricchi di vita

Mercoledì 28 Aprile 2021 di Ciro Cenatiempo
A bordo di «Nemo sub» alla scoperta dei fondali di Ischia ricchi di vita

Sembra un piccolo sottomarino verniciato di rosso, che evoca quasi la mitica canzone dei Beatles (in quel caso il colore era il giallo), ma è definito come un «semisommergibile» piuttosto tecnologico, anche se ha una struttura essenziale, grazie ai materiali e alle caratteristiche di costruzione dello scafo. Si chiama «Nemo sub» ed è stato allestito nei cantieri di Spalato per consentire di scrutare i fondali ricchi di vita, navigando in superficie.

Da oggi, grazie alle fiancate trasparenti e a 12 fari a led, soprattutto nelle ore notturne e stando comodamente seduti, si potrà ammirare il mondo sommerso che circonda l’isola d’Ischia per collezionare un’esperienza emozionante, tra le praterie di Posidonia Oceanica, le scogliere e gli scogli affioranti che brulicano di pesci. Un grande spettacolo nei dintorni dell'oasi del Regno di Nettuno. Dal mattino fino a notte fonda, è possibile salpare dall’approdo della «Cala degli Aragonesi» a Casamicciola di fronte al Piazzale dell’Ancora (è possibile prenotarsi via whatsapp al numero +393663974486, oppure direttamente in banchina) per la prima serie di escursioni guidate fino a Lacco Ameno e al caratteristico Fungo di tufo.

Sarà una delle attrazioni dell’estate ischitana, che si appresta a decollare all’insegna del turismo sostenibile e della cultura marinara. Il progetto ha preso il via lo scorso anno con grande successo a Procida, per merito di un procidano doc, il comandante Luigi Buono, molto popolare con il nickname «Capitan Banana», e anche grazie alla accattivante versatilità del «semisommergibile» che è lungo poco meno di dieci metri, ha un pescaggio di un metro e sessanta centimetri, può ospitare dodici persone oltre all’equipaggio e può raggiunge la velocità di otto nodi, anche se quella di crociera è molto ridotta.

«Con gli amici Franco Palamaro e Maria Spignese abbiamo deciso di condividere la bellezza del mare di Ischia, per replicare l’ottimo riscontro avuto a Procida con oltre tremila persone in due mesi», sottolinea il comandante Luigi Buono. «Faremo tappa anche a Ischia Ponte, intorno al Castello Aragonese, il mercoledì e il venerdì; e sono previsti tour a Cartaromana e alla Spiaggia degli Inglesi». Va ricordato che ogni escursione ha la durata di poco meno di un’ora. «L’amore per il mare è in continua crescita – ricordano i promotori dell’iniziativa - e la cultura del rispetto dell’ecosistema marino ormai ha fatto breccia tra i giovani. Noi vogliamo contribuire in allegria e con il gusto della meraviglia, a questa maturazione della consapevolezza sociale rivolta al bello della Natura».

© RIPRODUZIONE RISERVATA