A Caivano il covid non dà tregua: chiusi gli uffici del settore ambiente. Balzo di positivi a quota 850

Mercoledì 5 Gennaio 2022 di Antonio Parrella
A Caivano il covid non dà tregua: chiusi gli uffici del settore ambiente. Balzo di positivi a quota 850

A Caivano il covid non frena la sua corsa. Saranno chiusi fino al 7 gennaio tutti gli uffici del settore ambiente di via Marzano a causa della positività riscontrata ad un dipendente comunale, mentre i contagi sfiorano quota 850, generando molta apprensione tra la popolazione ed una vera e propria corsa al tampone con “l’assalto” a farmacie e centri privati. Circa duemila i tamponi effettuati negli ultimi tre giorni.

Dunque è questa l’ennesima chiusura al pubblico per gli uffici dell’ente di via don Minzoni. Un covid-19 che non dà tregua. Lo stop forzato del servizio del settore ambiente consentirà ora la relativa sanificazione dei vari locali e l’effettuazione dei tamponi su tutti gli altri lavoratori.

Video

Da segnalare che nei giorni scorsi lo stesso provvedimento di chiusura adottato dal sindaco Enzo Falco era già toccato agli uffici delle politiche sociali del centralissimo Corso Umberto I e all’isola ecologica di via Rosselli, in seguito al contagio di alcuni impiegati, risultati positivi all’esito del tampone molecolare.

«L’unica arma che abbiamo è quella di continuare a vaccinarsi contro questo invisibile e pericoloso nemico - sottolinea la fascia tricolore - ma allo stesso tempo è fondamentale continuare a mantenere comportamenti prudenti, indossando correttamente la mascherina e rispettando sempre tutte le norme igienico-sanitarie anticovid». Poi il sindaco Falco aggiunge. «Il Comune ha stanziato ben 300 mila euro per le disinfestazioni anticoronavirus sull’intero territorio». 

© RIPRODUZIONE RISERVATA