A Capri un'estate slow, primi bagnanti a Marina Piccola

Sunday 31 May 2020 di Mariano Della Corte
Con le prime temperature estive Capri riscopre il suo fascino naturale. L'isola in questo weekend di fine maggio si è risvegliata dal lungo letargo invernale, i primi Bar a riaprire sulla Piazzetta assolata sono Il Tiberio e Il Funicolare e intanto gli ospiti vacanzieri di seconde case e isolani stessi riscoprono tutta la bellezza primigenia dell'isola azzurra. 

Le cale, le spiaggette a ridosso dei Faraglioni, sulla Baia di Marina Piccola hanno dei colori unici, nuance che vanno dal blu zaffiro all'azzurro, al verde acquamarina e sono tanti i coraggiosi bagnanti che si sono immersi in acqua o hanno approfittato delle calde temperature per qualche ora di tintarella, soprattutto sulla Baia dei Faraglioni nel versante sud-est dell'isola, uno dei più riparati dai venti. 
 
 

In attesa delle norme per l'accesso ai lidi pubblici e mentre i privati completano le ristrutturazioni dei loro spazi per renderli fruibili agli ospiti ed habituè, l'accesso alle spiaggette sassose di Marina Piccola e Marina Grande avviene secondo il buon senso, rispettando le norme sul distanziamento sociale anche sul bagnasciuga. Aprono i primi chioschetti, bar e ristoranti sia su Marina Grande che su Marina Piccola e da oggi si intravedevano anche i tipici gozzi capresi che portavano in giro i primi coraggiosi turisti tra le meravigliose cale e grotte dell'isola, cariche di un fascino ancor più vivo. 

Policromie e silenzi davvero inusuali, per chi era abituato a frequentare Capri negli ultimi anni, perfino di questi tempi, che ridonano all'isola una rinnovata giovinezza. Un tempo quasi da dolce vita, dove però non si ritrovano vip e paparazzi ma spazi di natura che fanno somigliare l'isola sempre più ad un'oasi incantata, con un ritmo tutto slow. 

Al termine delle giornate del weekend gli ospiti dell'isola hanno approfittato della riapertura dei bar e delle terrazze dei ristoranti e baretti a ridosso del centro, per degustare un aperitivo al calar del sole, sempre tenendo conto della distanza ma liberandosi della mascherina per qualche piacevole attimo sotto l'ombrellone.Ultimo aggiornamento: 1 June, 08:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA