Il camper antiviolenza della polizia fa tappa a Ponticelli: «Mai più violenza sulle donne»

Venerdì 14 Febbraio 2020 di Alessandro Bottone
Ha fatto tappa a Ponticelli, nella periferia orientale di Napoli, il camper antiviolenza della Polizia di Stato. All'iniziativa in piazza Vincenzo Aprea, nel centro storico del quartiere, è intervenuto il questore di Napoli Alessandro Giuliano. Presenti gli operatori della squadra mobile, della divisione anticrimine, degli uffici denunce, prevenzione generale e del commissariato di Ponticelli.

Attraverso una equipe di operatori specializzati, in prevalenza donne, la Questura di Napoli interviene nel contrasto alla violenza contro le donne. Un fenomeno che in Italia registra, da tempo, numeri preoccupanti e che si manifesta in varie forme come maltrattamenti, atti persecutori, percosse e violenza sessuale. I femminicidi registrati nel 2019 risultano in aumento rispetto all'anno precedente. Nella maggior parte dei casi a togliere la vita a una donna è l'ex partner, seguono amici e conoscenti e partner non conviventi.
 
 

La necessità di sensibilizzare le persone contro la violenza di genere è al centro dell'iniziativa svoltasi a Ponticelli che rientra nella campagna della Polizia di Stato «Questo non è amore». Avviata nel 2016, attraverso un team di esperti permette di incontrare donne che hanno bisogno di assistenza e supporto e, in particolare, di far emergere le situazioni di violenza. Si offre alle vittime il contatto con personale altamente specializzato. Si cerca di sensibilizzare anche i cittadini con un opuscolo della polizia di Stato e il materiale informativo dei centri antiviolenza di Napoli, raggiungili anche attraverso il numero rosa 800864781.

In piazza Aprea erano presenti anche gli alunni di due classi della media dell'istituto comprensivo 49° Toti Borsi Giurleo. Accompagnati dai docenti e dalla preside, la professoressa Chiara Lucia Schiavo, gli scolari hanno avuto modo di parlare con il questore e con gli altri poliziotti, tra cui Riccardo Di Vittorio, dirigente del commissariato di Ponticelli. A parlare loro c'era anche la senatrice Valeria Valente, presidente della Commissione parlamentare di inchiesta sul femminicidio e su ogni forma di violenza di genere, secondo la quale la sfida è soprattutto sul piano culturale. Presenti l'assessore della VI municipalità, Ippolito Braccini, e l'attivista antiracket, nonché consigliera municipale, Anna Ferrara
 
Ultimo aggiornamento: 15 Febbraio, 08:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA