Dalla spazzatura all'alta moda:
in passerella sfila l'ecologia

“Riduci, riusa, indossa”. E' lo slogan dell’evento “Recicle fashion”, una sfilata di moda di abiti realizzati con rifiuti e cucini da giovani designer vesuviani. Promossa dal movimento ambientale Let’s Do It! Italy l’iniziativa si terrà il prossimo 18 settembre dalle 19 al Miramare, club sulla spiaggia vesuviana di Torre del Greco, in provincia di Napoli.

«Stiamo lavorando a questo progetto da quasi un anno. Ci abbiamo investito molte delle nostre forze perchè crediamo che sia necessario comunicare la nostra idea di salvaguardia ambientale anche attraverso modalità diverse dalle canoniche. Le tematiche ambientali riguardano tutti e dunque è necessario coinvolgere un pubblico eterogeneo», spiega il coordinatore di Let’s Do It! Italy, Vincenzo Capasso.

Gli abiti che sfileranno sono stati realizzati da Anna Capillari, Emy Cuomo, Mara Galiero, Mariangela Matrone, Teresa Papa. In passerella ci saranno accessori di re design realizzati da Sara Inserviente e Imma Scebi. Le acconciature saranno a cura di Vittorio Marotta e Antonio Pernice, mentre il trucco a cura di Rosa Falco.

Al progetto ha aderito anche la Casa circondariale di Arienzo, attraverso un laboratorio coordinato dall’associazione di volontariato Koinè: due aspiranti sarti che stanno scontando una condanna in carcere hanno partecipato realizzato dei capi ricavati da rifiuti. L’evento è supportato da Servizi ambientali Faiella.
Mercoledì 31 Agosto 2016, 20:29
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP