Omicidio al luna park di Torre del Greco, il racconto dei testimoni: «Un macello, Giovanni era un bravissimo ragazzo»

Lunedì 11 Aprile 2022
Omicidio al luna park di Torre del Greco, il racconto dei testimoni: «Un macello, Giovanni era un bravissimo ragazzo»

«Povero Giovanni. Era educatissimo, bravissimo. Non si può morire per colpa di qualche ragazzo montato di testa». Sono tanti i commenti sui social alla notizia della morte di Giovanni Guarino, il ragazzo di 19 anni accollato ieri sera nella zona di Leopardi a Torre del Greco e deceduto con un fendente al cuore. 

Messaggi alla famiglia ma anche appelli a che le strade tornino più sicure: «Io e mio marito - scrive un'altra donna - passavamo di lì durante quell'orribile macello. Non si capiva nulla, caos totale, ragazzette di 12/13 anni che andavano da un marciapiede all'altro. Abbiamo capito subito che era successo qualcosa di brutto e ce ne siamo andati in fretta. Non è più come una volta, hai paura di mandare i tuoi figli a trascorrere qualche ora con gli amici». Anche i parenti lasciano traccia del loro dolore su Facebook: «È mio cugino - si legge in un messaggio - Un bravissimo ragazzo». 

Video

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA