Accoltellato al cuore a Napoli, parla il 18enne ferito: «Tutta colpa di uno sguardo»

di Melina Chiapparino

1
  • 947
Dylan D.N., il 18enne originario di Melito, trafitto da una coltellata a pochi centimetri dal cuore, non ha mai perso conoscenza e dal letto di ospedale nell’Utic di Cardiologia del Monaldi, racconta gli istanti che hanno preceduto l’aggressione.

Cosa è successo la notte tra venerdì e sabato?
«Ero a Scampia con alcuni amici e stavamo camminando quando dei ragazzi in motorino ci sono passati accanto e ci hanno fissato con insistenza. Uno di loro mi guardava e io ho ricambiato lo sguardo fino a che l’ho sentito dirmi: “che guardi a fa?”. Continuava a provocarmi, a quel punto, anche io gli ho chiesto perché mi fissava e lui è sceso dallo scooter e si è avvicinato. Ho pensato che voleva prendere questione e che avremmo litigato, invece, in pochi secondi, mi ha colpito al torace ed è fuggito via con lo scooter». 
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Sabato 31 Agosto 2019, 23:30 - Ultimo aggiornamento: 2 Settembre, 07:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2019-09-01 07:57:08
Si divertono così: contenti loro.....

QUICKMAP