Napoli, aggressione finisce nel sangue: 33enne accoltellato vicino alla stazione

Sabato 9 Maggio 2020 di Melina Chiapparino
Aggressione finita nel sangue questa notte, vicino alla stazione centrale di Napoli. La colluttazione che ha portato al ferimento di un 33enne di origine marocchina, avrebbe coinvolto alcuni stranieri fino all'aggressione con un coltello che ha sfregiato la vittima al volto, trapassando anche la gola.

LEGGI ANCHE Maxi sequestro di mascherine protettive per bimbi

L'uomo accoltellato anche al braccio sinistro è ora ricoverato in prognosi riservata all'ospedale dei Pellegrini. Secondo le prime spiegazioni fornite dalla vittima alle forze dell'ordine, gli autori dell'aggressione sarebbero stati intenzionati a rapinarlo e si tratterebbe di due uomini sempre di origine marocchina.

La versione del 33enne è al vaglio degli investigatori. Al momento, le condizioni cliniche dell'uomo sono stabili e non in pericolo di vita sebbene la prognosi non sia stata ancora sciolta.  © RIPRODUZIONE RISERVATA