Trivelle ad Agnano in area vulcanica, il sindaco di Pozzuoli blocca il cantiere

Giovedì 25 Giugno 2020

Provvedimento ad horas del sindaco, Vincenzo Figliolia, per l'eliminazione della situazione di pericolo del sito di perforazione geotermica nell'area di via Antiniana, in località Agnano-Pisciarelli a Pozzuoli e per la messa in sicurezza dei luoghi interessati dalle attività del progetto di ricerca. Le trivellazioni, si legge nella nota del sindaco, stanno avvenendo in una zona altamente sensibile nell'ambito di un progetto di ricerca mai autorizzato. Il comune di Pozzuoli, in seguito alla fuoriuscita di una enorme colonna di gas e fumi, è intervenuto immediatamente, sulla base del principio di precauzione, bloccando già nei giorni scorsi il cantiere attivo, tra l'altro senza autorizzazione.

LEGGI ANCHE Agnano, esito delle analisi dell'Ingv: «Anidride carbonica e gas atmosferici»
 


«Il programma di scavi non potrà assolutamente continuare, come richiesto dalla società GeoGrid Spa - ha affermato il sindaco -. L'eliminazione dello stato di pericolo e la messa in sicurezza dovranno avvenire con conoscenza delle peculiarità e pericolosità del territorio anche, se ritenuto necessario, attraverso un progetto autorizzato dalla Direzione generale Lavori pubblici e Protezione civile della Regione Campania e con la direzione di un tecnico abilitato». Sulla questione si era espresso negativamente anche l'Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia, dopo un sopralluogo, considerata la vulnerabilità del territorio, invitando ad attivarsi per l'immediata chiusura mineraria del pozzo e il ripristino ambientale.

LEGGI ANCHE Napoli, esalazioni di gas dopo i lavori di trivellazione ad Agnano: «Nubi alte 50 metri»

Ultimo aggiornamento: 23:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA