Napoli, alberi potati al Parco Virgiliano: «Un anno dopo la strada è una discarica»

Venerdì 11 Ottobre 2019 di Oscar De Simone
Tronchi tagliati e rami accatastati l’uno sull’altro in giardini spogli, incolti e colmi di rifiuti. Questo lo scenario lungo il Viale Virgiliano dove quasi un anno fa, furono potati i pini che costeggiavano la strada. Un provvedimento che venne preso dall’amministrazione comunale, per eliminare gli alberi “malati” e quindi pericolosi per la cittadinanza. Ma che non ha messo d’accordo tutti. C’è ancora – tra i residenti – chi ritiene quell’azione troppo drastica e lesiva dell’immagine di una delle strade più belle della città.
 

«Da quel giorno è cambiato tutto – commenta l’attivista di “Cittadinanza Attiva” Daniela Franco – e la strada non è più la stessa. Il verde che ha sempre caratterizzato questa zona è stato spazzato via con troppa facilità. Oggi ci ritroviamo con un viale spoglio e grigio che ci lascia sconvolti. Oltretutto il ritiro dei materiali e dei residui di quelle potature non è stato smaltito. A terra ci sono ancora decine di rami, tra cui gli incivili sversano di tutto ed in qualunque ora del giorno. Come se fosse una grande discarica. Abbiamo bisogno dell’intervento delle istituzioni per riportare questo quartiere al suo antico splendore. Ci sentiamo abbandonati dall’amministrazione centrale a cui vogliamo chiedere spiegazioni in merito. Crediamo che si sarebbe potuto agire in maniera diversa». Ultimo aggiornamento: 10:44 © RIPRODUZIONE RISERVATA