Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Qualiano, spara e ferisce quattro giovani: «Ho agito per paura, non per vendetta»

Mercoledì 1 Giugno 2022
Qualiano, spara e ferisce quattro giovani: «Ho agito per paura, non per vendetta»

Ha ammesso di aver sparato, seppur puntando l'arma verso il basso, ma di averlo fatto per paura di essere aggredito, e non per vendicarsi. Si è difeso così, nel corso dell'interrogatorio sostenuto davanti al Gip di Napoli Nord Vera Iaselli, il 37enne Marco Bevilacqua, fermato dai carabinieri nella notte tra sabato e domenica dopo aver ferito a colpi di pistola quattro giovani all'esterno di un bar di Qualiano, nel Napoletano.

Video

Bevilacqua si è procurato l'arma poco prima, rapinandola ad una guardia giurata, che è stata minacciata con il coltello. Il giudice ha deciso per la convalida del fermo con emissione di ordinanza in carcere, e il 37enne, difeso dall'avvocato Nunzio Mallardo, è dunque rimasto all'istituto di reclusione napoletano di Poggioreale con accuse gravi: tentato omicidio plurimo, rapina aggravata, detenzione e porto abusivo d'arma da fuoco.

Ultimo aggiornamento: 14:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA