Cento autisti nei seggi di Napoli, l'Anm taglia 20 linee bus per tre giorni

28
  • 1426
Per le elezioni europee che si terranno domenica 26 maggio, l'Anm - Azienda del trasporto pubblico del Comune di Napoli - sarà costretta a sopprimere molte linee del trasporto di superficie per l'assenza contemporanea di circa 100 dipendenti, impegnati a vario titolo nella tornata elettorale. Per tale ragione l'azienda sarà costretta nei giorni sabato 25, domenica 26 e lunedì 27 a sospendere l’esercizio di circa 20 linee bus.

La maggior parte dei 100 dipendenti che hanno ottenuto a norma di legge l'esenzione dal servizio, in vista della tornata elettorale, svolgeranno il ruolo di rappresentante di lista per i partiti in competizione per le elezioni europee. «Abbiamo 100 lavoratori che vanno a fare i rappresentanti di lista e siamo costretti a sopprimere circa 20 linee di autobus nelle giornate di sabato, domenica e lunedì - commenta Nicola Pascale Amministratore Unico Anm - il contratto dei dipendenti Anm è diverso da quello dei lavoratori delle Ferrovie dello Stato a cui, ad esempio, è vietato svolgere attività di rappresentanti di lista in occasione delle elezioni europee. Purtroppo questo si riverbera in un disagio davvero pesante. Abbiamo chiesto al governo attraverso l’Associazione di categoria Asstra di modificare la legge che regola il contratto degli autisti del tpl, equiparando le regole per mettere in condizione le aziende di servizio pubblico di non trovarsi in situazioni del genere».

«All'impegno dei 100 lavoratori che hanno deciso di andare a fare i rappresentanti di lista per le elezioni europee nel prossimo fine settimana - spiega Pascale - si aggiungeranno ulteriori disservizi nelle giornate di martedì 28 e mercoledì 29 poiché per legge, ai 100 lavoratori vanno garantiti i riposi compensativi. Non ci resta che scusarci con i cittadini napoletani, nonostante questo disservizio in nessun modo sia dipeso dall'azienda, ma da una norma che non tiene conto dell'impatto pesantissimo che si produce sui servizi ai cittadini». 

Nello specifico Anm comunica che le linee di superficie soppresse saranno le seguenti:
- sabato 25 maggio: linee 139-180-627-C1-C44-C5-167-178-185-C36-C38-C52-C76-C87-E6-156-173-176-177-584-C91. Domenica 26 maggio: linee 165-532-580-C1-147-178-185-202-572-C52-C76-C87-130-C90-C91-156-173-177-584. Lunedì 27 maggio: linee 139-180-627-C1-C44-C5-V1-167-178-185-202-C38-C41-C52-C87-E6-5-650-673-680-683-173-176-177-190-C41-C96
 
Seconde uscite Metro Linea 1: sabato 25 maggio restano chiuse al pubblico Montedonzelli (via dell’Erba), Montecalvario (Toledo) e Rione Alto. Domenica 26 maggio chiuse Rione Alto e Montedonzelli. Lunedì 27 e martedì 28 maggio chiuse Montedonzelli e Montecalvario.

Funzioneranno regolarmente secondo l’orario ordinario gli ascensori pubblici Chiaia, Acton, Ventaglieri, Sanità e i parcheggi in struttura Anm. Info e aggiornamenti: contact center Anm al numero verde 800 639525 attivo nei giorni feriali dalle 6.30 alle ore 20.00 | profilifacebook ANMNapoli e twitter @anmnapoli |sito web www.anm.it.

Situazione non troppo diversa sul fronte Eav, ma è diversa la soluzione del problema. «In occasione del consultazioni elettorali del 26 maggio si ripresenta, sebbene in forma ridotta rispetto al passato, il fenomeno delle assenze per servizio elettorale - scrive in una nota il presidente Umberto De Gregorio - nonostante la diminuzione Eav ha ricevuto ad oggi richieste di congedo straordinario per impegno nei seggi elettorali da parte di 80 fra autisti degli autobus e personale dei treni. Al momento l'azienda è riuscita a sopperire a queste assenze previste utilizzando gli straordinari e non concedendo i congedi ordinari programmati. Ciò dovrebbe garantire lo svolgimento del servizio, in una situazione che resta pur sempre critica da gestire e che potrebbe creare ripercussioni negative e che si ripresenta puntualmente ad ogni occasione elettorale». 
Venerdì 24 Maggio 2019, 15:24 - Ultimo aggiornamento: 24-05-2019 23:04
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 28 commenti presenti
2019-05-26 07:50:28
forse anche qualche dipendente di Asìa? Le cosiddette "campane" per la raccolta del differenziato sono piene in Piazza Scipione Ammirato. E chissà che anche qualche altro impiegato comunale o di aziende locali non abbia chiesto tale permesso elettorale. Chi non ha i mezzi, qui si arrangia con le amicizie. Bisogna sapere vivere, mi ripete spesso un conoscente. P.S. - Mi sembra che a Roma vada peggio. E capirai!? se non ci sono lì le persone che "sanno vivere".
2019-05-25 09:36:31
Basta fare l'appello ogni ora nei seggi dove dovrebbero presenziare,e segnalare gli assenti alle aziende,che procederanno al licenziamento in tronco. Solo cosi si stronca il marciume.
2019-05-25 06:55:13
Non parlatene male ....che quelli vano sui tetti a protestare...................
2019-05-24 21:49:40
Direi un grande attaccamento al lavoro! complimenti a tutti voi anche quest'anno. Che poi linee come c38, 627 etc occorre già ringraziare nei giorni normali se circolano, per non parlare di quelle periferiche. Un saluto alla compianta R3 (Mergellina- Piazza Trieste e Trento) oramai soppressa da anni per sempre, credo unico caso al mondo in una società che si ostina a definirsi civile. Buon divertimento a tutti e appuntamento alle prossime soppressioni estive di qui a qualche mese!.
2019-05-24 20:37:52
La cosa che fa rabbia è che nonostante tutte le rimostranze "quelli" se ne fregano altamente. Non ci tengono proprio in considerazione. L'importante per loro è continuare a fare i propri sporchi comodi.

QUICKMAP