Morta col mal di pancia, l'autopsia:
aveva in grembo un feto senza vita

ARTICOLI CORRELATI
5
  • 12667
Aveva in grembo un feto senza vita Anna Siena, la donna di 36 anni deceduta lo scorso 18 gennaio nell'ospedale Vecchio Pellegrini di Napoli dove era stata dimessa per una lombosciatalgia tre giorni prima. Ad accertarlo è stato l'esame autoptico, eseguito oggi nel Secondo Policlinico, a distanza di numerosi giorni dal decesso.

La donna ha vissuto un vero e proprio calvario prima di morire: l'assunzione degli analgesici prescritti dai medici attenuarono, nell'immediatezza, i dolori all'addome, che però si sono ripresentati ancora più forti alcuni giorni dopo costringendo la famiglia, assistita dagli avvocati Sergio e Angelo Pisani, a riportarla urgentemente in ospedale dove poi è deceduta.

Da qualche giorno la Procura di Napoli ha iscritto nel registro degli indagati, per omicidio colposo, i due medici che visitarono la donna il 15 gennaio. 

«Sarebbe bastata una ecografia e la ragazza si sarebbe potuta salvare, attraverso un intervento chirurgico». Con queste poche parole gli avvocati Angelo e Sergio Pisani, commentano i primi risultati dell'esame autoptico eseguito oggi sulla salma di Anna Siena dal medico legale alla presenza del consultente nominato dai legali della famiglia. I familiari della donna hanno da subito avuto dei sospetti sulle visite eseguite sulla ragazza che si sarebbe dovuta sposare dopo la prossima estate.
 
Venerdì 1 Febbraio 2019, 19:38 - Ultimo aggiornamento: 01-02-2019 21:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2019-02-02 13:42:29
Ippocrate, a furia di rigirarsi nella tomba, è diventato una trottola
2019-02-01 22:41:39
Assurdo
2019-02-01 22:39:33
Quanta superficialità!
2019-02-05 11:30:25
fratello caro un medico non è un indovino, non ha doti di chiaroveggenza. Credo che una persona incinta debba quanto meno segnalare ad un soccorritore il suo stato di gravidanza in corso anche per la somministrazione di farmaci. Ma a quanto leggo i medici non sono mai stati avvisati della gravidanza dalla signora. Forse anche la stessa ne era all'oscuro? e se lo sapeva devo concludere che è stata una sciagurata a non farlo presente!
2019-02-07 11:45:07
Scusami, non è per polemizzare, ma non riesco a capire il tuo concetto quando dici "forse lei stessa ne era all'oscuro?" in quel caso che colpa puoi dare alla ragazza? cmq, una cosa è certa, quando andiamo in ospedale non conosciamo la diagnosi quindi il medico non deve essere un indovino ma quanto meno dovrebbe attivare tutti i mezzi per scoprire il disturbo(cosa che non è stata fatta) a quanto pare bastava una ecografia. ciao

QUICKMAP