Napoli, killer fanno ritrovare il corpo: niente ergastolo. Applausi e baci in aula

di Leandro Del Gaudio

6
  • 253
Applausi scroscianti, baci mimati con il labiale, mani a forma di preghiera e ancora applausi. Poi sguardi di intesa da una parte all’altra dell’aula di giustizia, una speranza che diventa promessa: a presto, ci vediamo presto. Ore 14, aula 115, entusiasmo alle stelle al termine del processo a carico di alcuni killer scissionisti di Secondigliano: vengono condannati a venti anni di reclusione per aver spaccato la testa a badilate a un proprio ex affiliato, si chiamava Antonino D’Andò, ritenuto responsabile di aver trafugato parte degli incassi delle piazze di spaccio.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Venerdì 24 Maggio 2019, 23:00 - Ultimo aggiornamento: 25 Maggio, 07:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2019-05-25 14:06:27
Sono veramente pochi i Giudici che fanno onore alla magistratura. Questo e' uno di quei casi in cui i Giudici meriterebbero la radiazione dall'albo e la galera!!!!!!!!!!!!!!!!!!
2019-05-25 09:44:10
MUNNEZZA
2019-05-25 09:38:02
Giustizia barzelletta. Una vergogna insopportabile per tutte le persone oneste.
2019-05-25 09:34:24
Poi rubi una mela per fame e ti fai 3 anni di gattabuia. Strana giustizia la nostra !!
2019-05-25 09:10:13
Solito squallido "giornale" , Il Mattino : pubblica , unico a farlo ; le foto di un cadavere ridotto ad un mucchietto di ossa , con buona pace di parenti , amici o semplici lettori come me , che non sono tenuti a vedere spettacoli di questo genere. E non solo : è pure recidivo , dato che lo ha già fatto circa un mese fa. Se po i qualcuno come me protesta , non gliene frega niente e manco pubblica il relativo commento : come è appunto avvenuto la volta precedente e come avverrà pure questa volta.

QUICKMAP